Zafira Life e Astra: due ghiotte novità targate Opel

Le monovolume belle, flessibili ed efficienti si chiamano Zafira. Quanto iniziato con la prima generazione nel 1999, trova, precisamente 20 anni dopo, la sua degna...

Leggi tutto

Con Mazda6, viaggi sicuri, comodi e con tanto spazio per tutti gli occupanti

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
/ 05

L'aggiornamento più recente della Mazda6 berlina e wagon è anche il più approfondito, e migliora le qualità del modello di vertice della gamma Mazda praticamente in ogni aspetto.

La vettura propone un design esterno più maturo, elegante e raffinato, ed estese modifiche agli interni, fra cui sedili anteriori e posteriori del tutto nuovi, rivestimenti e dettagli di finitura di qualità superiore e la disponibilità, per i modelli dotati di sistema multimediale MZD Connect, di Apple Car Play e Android Auto.

Nuove tecnologie hanno aumentato le prestazioni di tutti i propulsori SKYACTIV, mentre il comportamento su strada è stato migliorato attraverso maggiore rigidità della scocca, interventi su sterzo e sospensioni, maggiore efficienza aerodinamica e riduzione dei disturbi NVH (rumori, vibrazioni e ruvidità di funzionamento).

Anche la sicurezza è stata migliorata, e la Mazda6 offre una gamma ancora più ampia di sistemi di assistenza alla guida con l’adozione di avanzate dotazioni di sicurezza i-ACTIVSENSE come il regolatore di velocità radar (Mazda Radar Cruise Control) con funzione Stop & Go, e il monitoraggio a 360° attorno alla vettura (360° View Monitor).

Ogni aspetto del design esterno e interno KODO - Soul of Motion della Mazda6 è stato indirizzato dal concetto di sviluppo di ‘Eleganza matura’, elevandone l’insieme a livelli di qualità e raffinatezza consoni al modello di vertice del marchio Mazda.

Il design esterno accentua ulteriormente l’eleganza essenziale di Mazda6. Elementi come la nuova calandra contribuiscono a una immagine possente di movimento che fluisce dalla parte anteriore a quella posteriore, di intrinseca stabilità legata al baricentro basso e a un aspetto più raffinato di maestosa bellezza.

A bordo, l’ambiente di guida della Mazda6 è stato ulteriormente sviluppato e affinato sulla base della filosofia di concezione antropocentrica del Marchio. Le modifiche importanti in zone quali la plancia e i pannelli porta creano una atmosfera interna elegante. I sedili anteriori e posteriori garantiscono maggiore comfort e una postura più naturale, mentre la strumentazione è ora di più facile lettura.

Il nuovo design del frontale ha un aspetto più possente e profondamente scolpito che ne accentua l’orizzontalità, il baricentro basso e l’impostazione più larga.

Ora la parte inferiore della calandra si spinge più in basso al centro, mentre le tipiche ali corrono lungo la parte inferiore dei gruppi ottici. La grigliatura è più interna rispetto al contorno e il design della trama è più profondo e con un andamento a piccoli blocchi più intricato.

I nuovi fari sono di forma più ampia e slanciata. Gli indicatori di direzione a LED formano una linea lungo la parte superiore di ciascun gruppo ottico, e il design della firma luminosa penetra nel proiettore andando a sormontare la metà inferiore del faro. Questo migliora l’aspetto del design a luci accese, con la forma affilata e le linee di luce che producono una espressione audace, mentre illuminano la parte inferiore del corpo del faro richiamando il baricentro basso della Mazda6.

L’integrazione della funzione fendinebbia nei gruppi ottici ha permesso un nuovo design agli angoli del paraurti per uno sviluppo tendenzialmente orizzontale che enfatizza la larghezza del frontale della Mazda6. I condotti introdotti nella parte bassa dietro paratie contribuiscono a migliorare le prestazioni aerodinamiche incanalando l’aria verso le ruote anteriori.

Al posteriore per il modello della wagon è stata confermata la linea sportiva della precedente, tanto apprezzata dai clienti. Tuttavia, sia per la berlina che per la wagon, il colore sulla carrozzeria ora si estende fino alla sezione inferiore del paraurti, conferendo un aspetto di qualità più elevata.

La berlina, inoltre, beneficia di numerose nuove soluzioni stilistiche aggiuntive. Il nuovo design dei gruppi ottici posteriori presenta un aspetto più deciso ed equilibrato. Le luci di stop di forma cilindrica sono ora posizionate più in basso e, con l’adozione di un design simile a quello dei fari anteriori, la firma luminosa arriva alla base del gruppo ottico.

La sezione inferiore rivolta all’indietro del cofano del baule e la linea orizzontale della sua cornice allungata conferiscono all’insieme una raffinatezza degna di una berlina. Contemporaneamente, i terminali di scarico sono ora posizionati più vicino ai bordi esterni e sono di maggiore diametro.

La ridotta distanza fra gli scarichi e paraurti accentua la larghezza posteriore di Mazda6, dando l’impressione di baricentro basso e di un fisico più prestante. Nella gamma colori la tinta Soul Red Crystal sostituisce la Soul Red. La lucente e moderna trasparenza di questo nuovo rosso sottolinea con maggiore evidenza le splendide forme del design KODO - Soul of Motion. Ripresi dal modello precedente ci sono altri otto colori che comprendono Machine Gray, Sonic Silver Metallic, Titanium Flash Mica, Blue Reflex Mica, Deep Crystal Blue Mica, Jet Black Mica, Snowflake White Pearl Mica e Arctic White.

Il design degli interni della Mazda6 riflette l’impegno del Marchio per migliorare tutti gli elementi visivi e tattili, e portare un nuovo senso di omogeneità nell’architettura dell’abitacolo.

In base ai risultati di uno studio quantitativo, è stato variato il materiale delle alette parasole ed è stata adottata una nuova struttura imbottita per parte centrale della plancia, rivestimenti porta e braccioli, affinché risultino più morbidi al tatto.

Lo studio ha anche indotto a intervenire per migliorare la sensazione in apertura e in chiusura del portaoggetti sulla plancia e delle coperture dei vani sulla consolle posteriore, nonché il funzionamento delle manopole di comando delle bocchette di ventilazione.

Al fine di migliorare la sensazione di ”omogeneità” all’interno dell’abitacolo, ogni singola parte è stata prodotta con un’elevata cura e poi assemblata in maniera coerente, con una particolare attenzione al colore dei diversi materiali affinché l’effetto finale risultasse armonioso.

Un maggiore livello di comfort è stato ottenuto fornendo a tutti i componenti che circondano gli occupanti a bordo - come ad esempio il rivestimento porta, il cuscino centrale della plancia, la console a pavimento e il bracciolo centrale - praticamente la stessa sensazione al tatto.

Anche la tonalità dell’illuminazione indiretta degli interni è stata ottimizzata, mentre nuove luci di cortesia montate sulle porte anteriori e posteriori incorporano delle luci bianche a livello dei piedi per le pozzanghere e delle luci rosse d’avvertimento rivolte verso il posteriore.

Inedito per la gamma, il pacchetto optional degli interni sulle versioni top di gamma che presenta un accurato abbinamento di vero legno di Sen e di altri materiali di qualità. La bellezza e qualità tattile di questo nuovo pacchetto di interni premium porta il modello di punta Mazda a un nuovo livello di maturità ed eleganza.

Ulteriori affinamenti al design di plancia e rivestimenti porte sottolineano l’ampiezza dell’abitacolo. Portando alla stessa altezza le bocchette di ventilazione centrali e laterali si migliora la fluidità laterale del design della plancia, accentuando la raffinata pulizia visiva dell’abitacolo.

Le bocchette laterali sono studiate per estendersi nel rivestimento della porta, esaltando la percezione di spaziosità. Aggiungendo maggiore profondità al pannello decorativo lato passeggero si accentua l’equilibrio tra la sensazione di essere comodamente protetto e quella di grande ariosità.

Posti alla stessa altezza come gli elementi della plancia, le finiture decorative dei rivestimenti porta anteriore e posteriore corrono diritte lungo i lati dell’abitacolo, aumentando ulteriormente la percezione di continuità e di qualità negli interni.

Lo schermo centrale da 8” sistemato sopra il cruscotto è il primo di queste dimensioni a essere impiegato sulla Mazda6. Instaura un equilibrio con il senso di ampiezza dell’abitacolo e migliora la facilità d’impiego e la visibilità.

Gli allestimenti alto di gamma sono dotati di un display TFT LCD da 7” sistemato al centro del quadro strumenti. Si può selezionare una vasta gamma di informazioni chiare e di facile lettura sullo stato del veicolo e sul sistema multimediale, compreso il limite di velocità per il regolatore radar (MRCC - Mazda Radar Cruise Control) come indice visualizzato sul tachimetro analogico1.

La Mazda6 propone un nuovo Active Driving Display che proietta le informazioni veicolo direttamente sul parabrezza. Il posizionamento del display sopra la strumentazione minimizza l’esigenza da parte del conducente di spostare la propria linea di sguardo o di rimettere a fuoco.

Le informazioni visualizzate sono divise in una zona inferiore e una superiore; quest’ultima riporta le informazioni di percorso, fra cui le indicazioni di navigatore e limiti di velocità. Le informazioni sullo stato del veicolo, con velocità attuale e dati sull’equipaggiamento di sicurezza avanzata, sono mostrate invece nella zona inferiore. Il risultato è una lettura più facile e rapida dei dati.

La Mazda6 con selleria in pelle è la prima Mazda con sedile anteriore ventilato. Il sistema, che offre una regolazione a tre stadi sull’intensità della ventilazione, aspira aria nei cuscini dei sedili attraverso le luci di ventilazione e la espelle.

La lussuosa forma scolpita e profonda dei nuovi sedili è accentuata dall’adozione di imbottiture più spesse e di sedute più larghe, unendo il migliore comfort con la qualità adeguata a un modello di vertice.

I sedili anteriori sono stati totalmente ridisegnati con nuovi materiali di maggior sostegno per combinare postura ideale e comfort superiore. Gli schienali di nuova conformazione adottano imbottiture in uretano più spesso per sostenere meglio la schiena. Le sedute impiegano schiuma uretanica ad alta elasticità e a elevato assorbimento delle vibrazioni, il che le mantiene abbastanza morbide anche sotto il peso dell’occupante.

I cuscini di sostegno laterale sono più ampi e pronunciati, dall’angolazione ottimizzata e con una struttura di supporto a molla per dare sostegno alla zona pelvica dell’occupante. Anche la forma dei poggiatesta è stata modificata, per migliorarne il comfort.

La forma dei sedili posteriori è stata significativamente rivista. Le sedute posteriori ora adottano schiuma uretanica ad alta elasticità e a elevato assorbimento delle vibrazioni. Per migliorare ulteriormente sostegno e comodità, è stata modificata la regolazione longitudinale dei poggiatesta e l’angolo della seduta, abbinandovi un bracciolo centrale che è ora posizionato alla stessa altezza dei braccioli delle porte

Oltre ai portabicchieri, il bracciolo centrale posteriore è ora dotato di un nuovo vano portaoggetti con sportello. Una coppia di porte USB all’interno del vano consente agli occupanti di caricare i loro dispositivi portatili.

La Mazda6 èdisponibile in tutta Europa con una gamma di cinque motorizzazioni: motori SKYACTIV-G 2.0 a benzina nelle due versioni da 145 CV e 165 CV, un motore SKYACTIV-G 2.5 litri a benzina da 194 CV con disattivazione cilindri, e due varianti del turbodiesel SKYACTIV-D 2.2 litri da 150 CV e 184 CV.

Tutti i motori sono omologati secondo i requisiti del nuovo ciclo di test nell’uso reale quotidiano WLTP/RDE, e soddisfano le norme Euro 6d-TEMP sulle emissioni.

Tutti possono essere abbinati a un cambio manuale a 6 marce o a un cambio automatico a 6 rapporti, a eccezione d SKYACTIV-G 2.5 e della variante a 184 CV di SKYACTIV-D 2.2 AWD, che sono disponibili solo con il cambio automatico.

SKYACTIV-G 2.0 e 2.5 sono sempre a trazione anteriore, mentre le SKYACTIV-D 2.2 possono essere a trazione anteriore o a 4 ruote motrici (in Italia, quest’ultima solo con motorizzazione 2.2L diesel 184 CV, carrozzeria wagon).

Equipaggiata con i sistemi Mazda i-stop e i-ELOOP, la gamma motori beneficia dell’introduzione di nuove tecnologie per migliorare le prestazioni e aumentare la coppia ai bassi regimi per una risposta più rapida all’acceleratore nelle partenze da fermo. Ciò permette al conducente di percepire facilmente lievi variazioni quando agisce lentamente sul pedale dell’acceleratore, offrendo così un controllo di maggiore precisione per rafforzare il legame tra vettura e conducente.

La Mazda6 è dotata di una più ampia gamma di avanzate tecnologie di sicurezza i-ACTIVSENSE2 che aiutano i conducenti a identificare i pericoli potenziali e a ridurre il rischio di danni o lesioni.

La funzionalità dei fari a LED Adattivi è stata migliorata mentre il Regolatore di Velocità Radar Mazda (MRCC) ora segue la vettura che precede a tutte le velocità, anche nel caso questa si arresti completamente nel traffico. Inoltre, il nuovo modello adotta la più recente versione del monitoraggio a 360° attorno alla vettura (360° View Monitor) di Mazda.

Nei climi più freddi, gli elementi riscaldanti di nuova adozione sul parabrezza nella zona di riposo dei tergicristalli aiutano a garantirne la libertà di movimento.

In combinazione con le funzionalità di sicurezza precedentemente introdotte, queste tecnologie consentono ai conducenti di godere di una sicurezza superiore e di guidare senza preoccupazioni in una varietà di condizioni ancora più ampia.

I fari ALH (Adaptive LED Headlights) integrano le seguenti funzionalità: abbaglianti anti accecamento a controllo automatico, anabbaglianti ad ampio raggio che illuminano un’area più vasta, e la modalità Autostrada, che alza automaticamente il fascio dei fari quando si viaggia ad alta velocità.

Il gruppo di LED di ciascun faro ha ora una suddivisione più accurata in 20 blocchi che possono venire accesi in modo indipendente. Anche gli abbaglianti sono stati evoluti rispetto al modello attuale, in modo da illuminare per ulteriori 80 metri l’area davanti alla vettura.

Il sistema fa uso anche di nuovi controlli che ampliano da due a sei le tipologie di illuminazione in base all’angolo di sterzata, e che consentono di distribuire la luce degli abbaglianti in tre differenti configurazioni a seconda della velocità della vettura.

Tramite quattro telecamere su frontale, fiancate e posteriore del veicolo, questo sistema mostra l’area attorno alla vettura su un display centrale. Otto sensori di parcheggio su frontale e posteriore rilevano la distanza degli ostacoli e fanno suonare un cicalino d’avvertimento.

Quando viene mostrata la vista davanti o dietro la vettura, si può avere contestualmente anche una visione generale dall’alto. Le telecamere anteriore e posteriore grandangolari a 177 gradi visualizzano un’area estesa.

ISA è un sistema di limitazione della velocità che lavora insieme al sistema di riconoscimento della segnaletica stradale (TSR - Traffic Sign Recognition) per aiutare chi guida a non superare i limiti di velocità involontariamente o perché non si è accorto del segnale di limite.

Il sistema di regolatore della velocità di crociera radar Mazda (MRCC) calcola la velocità relativa e la distanza dal veicolo che precede e gestisce automaticamente motore e freni per mantenere la vettura a velocità e distanza ottimali da esso.

L’evoluto MRCC impiega sia il radar a onde millimetriche del sistema precedente che la telecamera rivolta in avanti del frontale. Ciò ha permesso di ridurre la velocità minima di funzionamento da 30 km/h a 0 km/h. Disponibile su tutti i modelli con cambio automatico, il sistema ora agisce a tutte le velocità e può seguire la vettura che precede anche partendo da fermo.

Il sistema SCBS avanzato impiega una telecamera sul frontale per rilevare veicoli e pedoni davanti e aiuta a evitare gli urti o a mitigarne le conseguenze se inevitabili. Il sistema può rilevare i veicoli a una velocità compresa fra 4 e 80 km/h e i pedoni fra 10 e 80 km/h.

L’ampia gamma di dotazioni per la sicurezza attiva i-ACTIVSENSE aggiuntive riprese dal modello precedente comprende Smart City Brake Support - Reverse (SCBS R), Smart Brake Support (SBS), Advanced Blind Spot Monitoring (ABSM) con Rear Cross Traffic Alert, Lane-keep Assist System (LAS) e Lane Departure Warning System (LDWS), Traffic Sign Recognition (TSR), Driver Attention Alert (DAA), Dynamic Stability Control (DSC) e Controllo di Trazione, Sistema antibloccaggio freni sulle 4 ruote (4W-ABS) con Distribuzione elettronica della forza frenante (EBD) e Assistente di Frenata, un Sistema di Segnalazione Emergenza (ESS), e l’Assistente alla Partenza in Salita (HLA).

Cofano e pannello di cappottatura, paraurti anteriore e calandra superiore sono stati progettati per ammorbidire l’impatto per testa e gambe se la vettura investe un pedone. Inoltre, quando viene rilevato l’urto con un pedone, il cofano attivo si sposta immediatamente verso l’alto nella sua parte posteriore, creando uno spazio tra il pedone stesso ed il motore.

Oltre a una maggiore protezione dei pedoni, la Nuova Mazda6 beneficia di tutte le dotazioni di sicurezza passiva del modello precedente, che comprendono la scocca SKYACTIV ad alta resistenza, il Sistema di Ritenuta Supplementare (SRS) airbag, cinture di sicurezza con pretensionatori e limitatori di carico, sedili anteriori che mitigano la sollecitazione sul collo, sedili posteriori che prevengono la penetrazione dei bagagli nella zona passeggeri, un piantone dello sterzo ad assorbimento dell’urto, e attacchi ISOFIX per i seggiolini di sicurezza per i bambini.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb