Nissan presenta il nuovo Qashqai

Nissan rinforza la posizione di leader nel segmento dei crossover in Europa con la presentazione della terza generazione del nuovo Qashqai. Da...

Leggi tutto

La GSX-R1000R Legend Edition si tinge di azzurro per Franco Uncini

La GSX-R1000R Legend Edition si tinge di azzurro per Franco Uncini

Sette colorazioni esclusive e irripetibili, che celebrano gli altrettanti titoli iridati vinti da Suzuki nella classe regina del Motomondiale. E’ questo ciò che contraddistingue la GSX-R1000R Legend Edition, una serie esclusiva limitata nel numero di esemplari disponibili voluta da Suzuki Italia per festeggiare il successo di Joan Mir nel Campionato del Mondo MotoGP 2020. Con questa moto gli appassionati hanno dunque modo di acquistare una sportiva che offre il massimo in termini di prestazioni e di tecnologia con una livrea a scelta tra quelle entrate nella storia del motociclismo assieme a piloti del calibro di Sheene, Lucchinelli, Uncini, Schwantz e Roberts, oltre che dello stesso Mir.

 

Un mito degli anni Ottanta

Tra le sette livree disponibili per la GSX-R1000R Legend Edition ce n’è una che spicca per la sua eleganza. Si tratta di quella che celebra il successo nel Campionato del Mondo della Classe 500 del 1982 di Franco Uncini, ancora oggi figura importante nell’ambiente delle corse come Responsabile della Sicurezza dei Gran Premi in seno alla Federazione Internazionale.

 

La GSX-R1000R Legend Edition Uncini Replica ricalca i colori e lo schema grafico originali della RGΓ500 XR40 allestita nel 1982 dal Team Gallina. La tinta dominante è dunque l’azzurro, con il serbatoio e la carenatura solcati da una banda multicolore in cui il bianco abbraccia il celeste, l’azzurro e il blu. Questo motivo trova poi continuità anche nel codino, segue le sue forme sinuose e dà slancio all’insieme. A completare la personalizzazione ci sono le tabelle gialle con il numero 13 che accompagnò Uncini nella sua cavalcata vincente e i cerchi che riprendono fedelmente la colorazione della sua leggendaria RGΓ500.

 

Dimostrazione di forza

Nel 1982 Franco Uncini seppe imporsi con ampio margine sui rivali, tanto da ottenere matematicamente il titolo di Campione del Mondo con quattro gare di anticipo. “La moto mi piaceva tantissimo. Con lei mi trovavo davvero molto bene.” dice ancora oggi il pilota marchigiano ricordando quella magnifica annata. Dopo un quarto posto nella gara di apertura della stagione in Argentina, disputata soffrendo per i postumi di una precedente frattura allo scafoide, Uncini trionfò in Austria e salì sul terzo gradino del podio in Spagna. A quel piazzamento seguirono due vittorie, in Italia e in Olanda, e un’altra terza piazza, stavolta in Belgio, prima di una nuova perentoria doppietta, in Jugoslavia e in Inghilterra. La certezza del trionfo finale arrivò al termine della gara successiva in Svezia, con Uncini a 103 punti in classifica e con un divario incolmabile per gli avversari.

La supremazia di Uncini e della RGΓ500 furono tali da regalare a Suzuki nel 1982 anche il settimo Campionato del Mondo Costruttori consecutivo, a suggello di un dominio della Casa di Hamamatsu iniziato nel 1976.

Guarda l’intervista completa sul canale YouTube di Suzuki Moto Italia.

 

Piacere di guida assoluto, in pista e in strada

Con le sue stupende colorazioni ispirate al mondo delle corse, la GSX-R1000R Legend Edition rappresenta la massima espressione dell’indole sportiva che da sempre alberga nella stirpe GSX-R. Questa sigla fa sognare gli appassionati sin dal 1985, anno in cui la GSX-R750F entrò sul mercato rivoluzionando il mondo delle moto ad alte prestazioni. In oltre 35 anni la gamma GSX-R si è costruita la solida fama di moto vincente sui circuiti di tutto il mondo, ottenendo 16 titoli nel Campionato Mondiale Endurance, 13 allori AMA Superbike e innumerevoli altri trionfi, anche al Senior TT sull’Isola di Man.

L’attuale GSX-R1000R è la sintesi dell’incessante lavoro di sviluppo portato avanti dagli ingegneri di Hamamatsu e rappresenta l’indiscusso punto di riferimento della categoria per la sua capacità di abbinare prestazioni assolute strabilianti a una grande fruibilità nella guida su strada. Grazie anche a un travaso di tecnologie dalla MotoGP, il motore vanta una potenza massima di 202 cv e ha un’erogazione brillante sin dai bassi regimi, con una coppia massima di 118 Nm.

La ciclistica infonde grande sicurezza al pilota, con un telaio leggero e robusto e con un reparto sospensioni in cui spicca una spettacolare forcella Showa BFF con piastra superiore alleggerita e foderi dorati, così come il serbatoio esterno.

L’equipaggiamento della GSX-R1000R include i più avanzati sistemi elettronici presenti nel panorama motociclistico. Questi congegni sono gestiti in modo integrato sulla base dei dati rilevati da una piattaforma inerziale di ultima generazione e regalano al pilota un miglior controllo della moto e una maggiore tranquillità, aumentando anche il piacere di guida. Nella dotazione di serie figurano per esempio il controllo elettronico della trazione regolabile su 10 livelli, il quickshifter bidirezionale con auto-blipper, il launch control e l’ABS con funzione cornering, che regola il suo intervento in funzione dell’angolo di piega.

 

Come prenotare la GSX-R1000R Legend Edition

Tutte le Legend Edition si potranno acquistare al prezzo è di 22.500 Euro e montano di serie due esclusivi accessori di carattere racing: il silenziatore Akrapovic e la cover monoposto in tinta. Prenotare la GSX-R1000R Legend Edition è facile e sicuro. Il processo di prenotazione è molto semplice: una volta scelta la Legend Edition preferita e il concessionario d’appoggio, il cliente deve inserire l’email a cui verrà ricontattato e versare un acconto di 500 euro con PayPal oppure con carte prepagate, di credito o di pagamento.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb