Zafira Life e Astra: due ghiotte novità targate Opel

Le monovolume belle, flessibili ed efficienti si chiamano Zafira. Quanto iniziato con la prima generazione nel 1999, trova, precisamente 20 anni dopo, la sua degna...

Leggi tutto

Zafira Life e Astra: due ghiotte novità targate Opel

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
/ 08

Le monovolume belle, flessibili ed efficienti si chiamano Zafira. Quanto iniziato con la prima generazione nel 1999, trova, precisamente 20 anni dopo, la sua degna prosecuzione in modelli di nuova concezione, di quarta generazione. Da 120 anni la casa automobilistica tedesca con sede a Rüsselsheim costruisce veicoli pratici con tecnologie accessibili a tutti. Proprio queste qualità contraddistinguono la nuova Opel Zafira Life. A gennaio ad esempio la nuova monovolume di grandi dimensioni ha celebrato la sua prima volta a Bruxelles delle numerose anteprime di prodotto nell’anno dell’anniversario dei “120 anni di produzione di automobili Opel”.

L’Opel Zafira Life ordinabile fin da subito in Svizzera da 34’310 CHF.--  (prezzo al pubblico consigliato IVA inclusa) è una monovolume su misura dalla guida attiva e al contempo confortevole. Infatti, la Zafira Life è subito disponibile in tre lunghezze: nella variante “Small”, con una lunghezza di 4,60 metri, nella variante “Medium”, con 4,95 metri e nella variante “Large”, con 5,30 metri, e offre spazio per massimo nove persone. La versione “S” della nuova Zafira Life è di circa dieci centimetri più corta del modello di Zafira attuale. La variante “L”, invece, misura circa 65 centimetri in più e presenta la capacità di carico del Vivaro Combi. In questo modo, la Zafira Life copre fino a tre segmenti di veicoli, acquisendo, tra le monovolume, una nuova dimensione.

La nuova arrivata non lascia così desideri inespressi. Ciò vale, oltre che per l’offerta di spazio molto flessibile, anche per il comfort, i sistemi di assistenza al conducente e di infotainment all’avanguardia, incluso display head-up nonché assistenti di velocità intelligenti basati su videocamera e radar. Le tecnologie moderne si accompagnano a un look disinvolto, con il tipico muso Opel, passaruota maggiorati e proporzioni riuscite con sbalzi contenuti. Un tetto in vetro panoramico bicomponente nonché il portellone posteriore con lunotto ad apertura separata contribuiscono ulteriormente a impreziosire gli esterni.

La nuova Zafira Life è ben equipaggiata per tutti gli scopi di utilizzo anche con la sua gamma di propulsori. Sono offerti motori diesel di ultima generazione Euro -6d-TEMP con cilindrata da 1,5 e 2,0 litri. La potenza dei quattro cilindri varia da 75 kW/102 CV fino a 130 kW/177 CV. I motori sorprendono per prestazioni di alto livello e bassi valori di consumo (basso consumo a norma di NEDC1: ciclo combinato 5,8-4,8 l/100 km 152-127 g/km CO2; consumo di carburante secondo WLTP2: ciclo combinato 8,1-6,0 l/100 km, 213-158 g/km CO2).

Per una trazione ottimale non solo su percorsi asfaltati, la Zafira Life è equipaggiata con il sistema elettronico intelligente IntelliGrip per il controllo della trazione. Inoltre è disponibile una variante 4X4. Lo specialista della trazione integrale Dangel offre il suo contributo alla trazione integrale. E agli inizi del 2021, la nuova arrivata sarà disponibile anche nella variante completamente elettrica, un’altra pietra miliare lungo il percorso verso l’elettrificazione del marchio.

“Con la nuova Zafira Life, proseguiamo in maniera coerente il piano PACE!. Entro la fine del 2020 introdurremo sul mercato otto modelli completamente nuovi o rivisitati, tra cui la bestseller Corsa di ultima generazione. Gli ordini per due nuovi modelli elettrificati sono già partiti: per la variante di Corsa completamente elettrica, che sarà davvero un’auto per tutti e Grandland X come Plug-in Hybrid. Opel diventa elettrica”, ha dichiarato il CEO Opel Michael Lohscheller.

Opel investe in futuro soprattutto in segmenti redditizi e in crescita, con elevati volumi di vendita. La casa automobilistica di Rüsselsheim offre quindi una delle gamme più recenti tra tutti i costruttori di monovolume.

Un modello, tre lunghezze: la Zafira Life perfetta per ogni scopo

Con la sua lunghezza ridotta, Opel Zafira Life “Small” si muove nel segmento delle monovolume compatte, ma offre molto più spazio per un massimo di nove passeggeri: un risultato straordinario in questa categoria. Al contempo, la nuova Opel Zafira conquista grazie a un diametro di sterzata ridotto (11,3 metri), una buona maneggevolezza e due porte scorrevoli controllate da sensori che possono essere aperte elettricamente dall’esterno con un movimento del piede in direzione del veicolo, analogamente ai portelloni posteriori dell’Opel Astra Sports Tourer e dell’Insignia Sports Tourer. Una caratteristica di comfort straordinaria in questo segmento. Opel Zafira Life “Medium” dispone di un passo più lungo di 35 centimetri (3,28 metri sia nella variante “M” sia in quella “L”) e, quindi, di maggiore spazio per le gambe per i passeggeri posteriori, contrapponendosi ai van del segmento D. Rispetto alla concorrenza, Opel si caratterizza per il grande portellone posteriore e per la generosa capacità di carico oltre che per un carico nettamente superiore alla tonnellata. Opel Zafira Life “Large” della lunghezza di 5,30 metri sfida infine le monovolume e si caratterizza per il volume massimo di carico di 4’900 litri circa.

Specialmente in questo segmento, sono richiesti shuttle con dotazioni di qualità. Per questo tipo di impiego, ma anche per l’uso privato, Opel offre in tutte le varianti della Zafira Life sedili in pelle che possono essere spostati facilmente su guide in alluminio. Le configurazioni disponibili sono a cinque, sei, sette od otto sedili in pelle. Lo schienale ripiegabile del sedile del passeggero consente di trasportare oggetti lunghi fino a 3,50 metri. Per aumentare il volume del bagagliaio (fino a sotto il tetto) nella Zafira Life “S” portandolo a 1‘500 litri, è possibile spostare semplicemente i sedili della terza fila. Rimuovendo i sedili posteriori si aumenta la capacità di carico fino a 3‘600 litri. I sedili possono in seguito essere rimessi facilmente nelle guide.

A coronamento di entrambe le versioni, vi è la dotazione lounge con il passo lungo. Sedili anteriori riscaldabili elettricamente con funzione di massaggio, quattro poltrone posteriori in pelle con larghezza confortevole di 48 centimetri che possono essere spostate: gli ospiti VIP possono sedersi anche l’uno di fronte all’altro godendo di grande libertà per le gambe. Un tavolo, anch’esso mobile, può essere chiuso in un batter d’occhio e utilizzato come vano aggiuntivo per riporre piccoli oggetti. I laptop e gli smartphone dei passeggeri vengono ricaricati in brevissimo tempo grazie alla presa da 230 volt.

La maggior parte delle versioni della Zafira Life è alta al massimo 1,90 metri ed entra senza problemi nei garage sotterranei di dimensioni normali; ciò è importante ad esempio per l’impiego come shuttle per gli hotel ma anche per tutti gli utenti privati che vogliono parcheggiare la loro auto ovunque, senza restrizioni.

Tutto sotto controllo: display head-up, radar di distanza e telecamera posteriore

La nuova monovolume di Opel dispone di innovativi sistemi di assistenza al conducente. Una telecamera frontale e un radar di distanza controllano assieme quello che succede davanti al veicolo. Il sistema riconosce persino i pedoni che attraversano la strada e può avviare una frenata d’emergenza fino a 30 km/h. L’assistente di velocità intelligente adegua la velocità del veicolo a quella del veicolo che precede, rilascia automaticamente l’acceleratore e riduce così la velocità in caso di necessità fino a 20 km/h. Il sistema di allerta per il superamento di carreggiata nonché il controllo della stanchezza supportano e avvisano il conducente quando è seduto da troppo tempo al volante e una pausa risulta urgentemente necessaria. L’assistenza abbaglianti accende e spegne automaticamente i fari al di sopra dei 25 km/h. Nella Zafira Life, velocità, distanza dal veicolo che precede o navigazione possono essere visualizzate anche tramite un display head-up a colori, altra caratteristica straordinaria nel segmento.

Inoltre, nel corso del 2019 la monovolume presenterà la nuova offerta telematica Opel Connect. Con funzioni utili come la Live Navigation con informazioni sul traffico in tempo reale, il collegamento diretto per l’aiuto in caso di panne e la chiamata di emergenza, i conducenti della Zafira Life saranno sempre al sicuro. Con il tasto rosso per le chiamate di emergenza possono essere allertati i soccorsi nel giro di pochi secondi; inoltre in caso di incidente intervengono i tendicinghia, l’airbag viene attivato o viene fatta automaticamente partire una chiamata di emergenza.

Particolarmente importante nelle vetture di grandi dimensioni è una buona visuale panoramica, ad esempio nelle svolte in città oppure nelle stradine laterali. Sensori a ultrasuoni posti nelle minigonne posteriori e anteriori monitorano ogni angolo cieco e segnalano al conducente ostacoli nella manovra di parcheggio così come veicoli e pedoni in avvicinamento. Un sistema telecamera posteriore trasferisce l’immagine, a seconda della dotazione, sullo specchietto interno oppure sul monitor a sette pollici, nell’ultimo caso con una visuale di 180 gradi nella prospettiva a volo d’uccello.

Il touchscreen grande da sette pollici è associato ai sistemi di infotainment “Multimedia” e “Multimedia Navi”. Entrambi i sistemi integrano gli smartphone tramite Apple CarPlay e Android Auto. Nel “Multimedia Navi” si aggiunge una navigazione in Europa con rappresentazione cartografica in 3D. Le attrattive presenti nelle grandi città vengono visualizzate in qualità Full-HD. In caso di viaggi interurbani, la carta raffigura su richiesta in maniera molto realistica la geografia lungo il percorso. Il sistema di navigazione dispone, grazie a Opel Connect, di informazioni sul traffico in tempo reale per una panoramica ottimale sulla situazione del traffico attuale. Per tutte le dotazioni esistono impianti stereo potenti. Nella versione al top di gamma, dieci altoparlanti dello shuttle VIP deliziano i passeggeri con una qualità del suono di prim’ordine.

 

 

[1] I valori di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione prescritta WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) e convertiti in valori NEDC per permettere il confronto con altre vetture secondo i regolamenti (CE) n. 715/2007, (UE) n. 2017/1153 e (UE) n. 2017/1151. Il motore è conforme alla normativa sulle emissioni Euro 6d-TEMP.

[2] I valori di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) prescritta dal 1° settembre 2018 dai regolamenti (CE) n. 715/2007 e (UE) n. 2017/1151. Questi valori sono indicati insieme ai valori di consumi ed emissioni CO2 ufficiali indicati precedentemente (in base a NEDC) e non sono da confondere con essi. Date le condizioni di test realistiche, i valori di consumi ed emissioni CO2 misurati in base a WLTP risultano in molti casi più alti dei valori misurati in base a NEDC.

 

 

OPEL ASTRA

 

La nuova Opel Astra fa il suo debutto sulla scena mondiale al Salone internazionale dell’automobile di Francoforte (aperto al pubblico dal 12 al 22 settembre). Le berline a cinque porte sono già ordinabili a partire da CHF 23‘850.-- e la Sports Tourer a partire da CHF 24‘850.--. Da questi prezzi di listino è possibile detrarre ulteriormente un bonus Flex del valore di CHF 2‘250.--. Astra è disponibile nelle linee di allestimento Astra, Edition, GS Line, Elegance e Ultimate. La nuova versione è l’Astra più efficiente di tutti i tempi, con fino al 21% di emissioni di CO2 in meno rispetto al modello precedente. Cinque delle sette combinazioni di motorizzazioni offerte riescono a stare addirittura al di sotto della magica soglia dei 100 g/km di emissioni di CO2. Con una generazione di motori completamente nuova e trasmissioni di recente sviluppo, Opel Astra definisce nuovi standard in termini di emissioni ridotte e si impone così ai vertici della classe delle compatte.

I tre cilindri ultramoderni di Astra – sia a benzina che a diesel, da 77 kW/105 CV a 107 kW/145 CV (consumo di carburante secondo il ciclo NEDC1: combinato 5,0-3,6 l/100 km, 125-94 g/km CO2; consumo di carburante secondo il ciclo WLTP2: combinato 6,2-4,4 l/100 km, 147-117 g/km CO2) – garantiscono non solo prestazioni di marcia vivaci, ma anche un comfort di guida elevato con livelli di rumorosità minimi. Un albero controrotante di equilibratura contribuisce a ridurre le possibili vibrazioni nel blocco motore. Le motorizzazioni di base dispongono già di serie di un cambio manuale a sei rapporti. Un nuovo cambio automatico continuo e un cambio automatico a nove rapporti dagli innesti fluidi e dall’attrito ridotto contribuiscono a garantire un consumo minore e un comfort più elevato.

Anche l’intenso lavoro di sviluppo nella galleria del vento ha fornito ottimi risultati: con un valore cW pari a 0,26, la Sports Tourer rientra tra le station wagon con il minor coefficiente di resistenza aerodinamica; la cinque porte, che presenta lo stesso valore cW, si impone ai vertici della classe delle compatte fastback. Perciò la nuova Astra è uno dei veicoli più aerodinamici sul mercato.

Il famoso telaio sportivo di Astra è stato sviluppato ulteriormente con maestria artigianale: i nuovi ammortizzatori migliorano il comfort di guida. Il telaio dinamico opzionale dispone di ammortizzatori più rigidi, uno sterzo dalla reazione più diretta e un asse posteriore con parallelogramma di Watt per una guida attiva.

Alcune tecnologie moderne per la riduzione delle emissioni, come il filtro antiparticolato per motori a benzina e il catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction) per motori diesel, garantiscono già adesso il rispetto della futura norma Euro 6d da parte di tutti i motori della nuova Astra. Tutti i nuovi motori realizzati completamente in alluminio dispongono di serie di una funzione Start/Stop a bassi consumi di carburante.

Digitalizzazione: nuova telecamera anteriore e posteriore, tachimetro digitale

Queste caratteristiche esemplari non riguardano solo le motorizzazioni, ma anche le altre tecnologie all’avanguardia di questa campionessa di vendite tra le compatte di Opel. Astra offre già una gamma di caratteristiche ultramoderne e sistemi di assistenza che non hanno paragoni in questa classe di veicoli: in particolare le luci a matrice IntelliLux LED®, adattive e anabbaglianti. Sulla nuova Astra saranno disponibili come ulteriore optional anche fari a LED estremamente economici, dal consumo di soli 13 watt.

Gli ingegneri Opel hanno digitalizzato ulteriormente il veicolo con una nuova telecamera anteriore avanzata opzionale e una telecamera posteriore. La nuova telecamera anteriore presenta dimensioni inferiori e, grazie al processore più veloce, offre le prestazioni migliori di sempre: adesso sarà in grado anche di rilevare i pedoni. Anche la telecamera posteriore digitale, disponibile in combinazione con il nuovo sistema di infotainment Multimedia Navi Pro, è più potente e mostra le immagini in modo più nitido.

I clienti Astra sono connessi al meglio, grazie ai sistemi Multimedia Radio, Multimedia Navi e Multimedia Navi Pro, compatibili con Apple CarPlay e Android Auto. Il dispositivo all’avanguardia Multimedia Navi Pro dispone di un touchscreen a colori da otto pollici personalizzabile e, se lo si desidera, utilizzabile tramite comandi vocali. I servizi di navigazione connessi rendono il viaggio più rilassante e la schermata di navigazione, con i nuovi simboli ridisegnati, vanta un look più moderno. Lo stesso vale per il quadro strumenti: i conducenti della nuova Opel Astra potranno disporre per la prima volta di un tachimetro digitale. E con il sistema per la chiamata di emergenza eCall, il conducente e i passeggeri di Astra saranno sempre al sicuro.

Il piacere della guida: ricarica senza fili e impianto audio Bose

Praticità in viaggio: in futuro gli smartphone compatibili potranno essere caricati semplicemente a induzione, attraverso la ricarica senza fili, anche sul modello di classe compatta. La nuova Astra può essere trasformata in una sala da concerto grazie all’impianto audio Bose all’avanguardia, con sette altoparlanti e subwoofer Richbass, disponibile su richiesta. E infine, ma non per importanza, con il parabrezza riscaldato sulla nuova Astra verrà introdotta un’altra caratteristica comfort che renderà la guida più piacevole e sicura nella stagione invernale.

Grazie a queste tecnologie straordinarie, nonché ai valori esemplari relativi ai consumi e alle emissioni di CO2 sia sui motori diesel che a benzina, la nuova Opel Astra definisce nuovi standard nella sua categoria.

 

 

[1] I valori – provvisori – di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione prescritta WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) e convertiti in valori NEDC per permettere il confronto con altre vetture secondo i regolamenti (CE) n. 715/2007, (UE) n. 2017/1153 e (UE) n. 2017/1151.

[2] I valori – provvisori – di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) prescritta dal 1° settembre 2018 dai regolamenti (CE) n. 715/2007 e (UE) n. 2017/1151. Questi valori sono indicati insieme ai valori di consumi ed emissioni CO2 ufficiali indicati precedentemente (in base a NEDC) e non sono da confondere con essi. Date le condizioni di test realistiche, i valori di consumi ed emissioni CO2 misurati in base a WLTP risultano in molti casi più alti dei valori misurati in base a NEDC.

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb