SsangYong presenta la quarta generazione del Korando e un Tivoli rivisto nel look

Elegante e polivalente, il nuovo SsangYong Korando, giunto alla sua quarta generazione, è un vero Crossover che offre un perfetto equilibrio tra funzionalità e...

Leggi tutto

Maxus arriva il Svizzera con un utilitario leggero e un cabinato interamente a propulsione elettrica

Maxus è il primo marchio cinese che estende le sue attività in Europa con, dapprima, alcune varianti di veicoli utilitari leggeri. L’azienda cinese ha scelto, per la distribuzione dei suoi prodotti (inizialmente nei Paesi del Benelux e in Svizzera), la filiale Alcomotive del Gruppo belga Alcopa, attore tra i più importanti a livello continentale pe la distribuzione di auto e moto, vendute in 84'000 esemplari in 8 Paesi durante lo scorso anno in rappresentanza di 11 diverse marche di costruttori.

 

Maxus è membro di SAIC, il più grande gruppo automobilistico cinese

Maxus è uno dei membri del gruppo industriale SAIC (Shanghai Automotive Industry Corporation) al quale appartengono anche i marchi MG e Roewe. SAIC è il più importante costruttore automotive della Cina e il settimo a livello mondiale. Nel 2018 SAIC ha venduto 7,05 milioni di veicoli ed è leader nel settore della mobilità elettrica in sinergia con diverse imprese del settore.

 

Maxus in Svizzera

La distribuzione dei veicoli Maxus nella Confederazione avverrà tramite una rete di concessionari locali (in allestimento) che si occuperanno, oltre che della consulenza al cliente e della vendita, anche dei servizi dopo-vendita. Per ulteriormente sviluppare la rete di concessionari, Maxus sta attivamente cercando dei partner nel settore degli utilitari leggeri che auspicano completare il loro portafoglio con questa nuova e innovatrice marca. Con la sua gamma di veicoli utilitari elettrici, il fabbricante cinese mira soprattutto a conquistare piccole e medie imprese e gli enti pubblici che necessitano di una mobilità sulla breve distanza non inquinante e in grado di fare a meno dei veicoli con motori a combustione.

 

Maxus EV80, il primo dei modelli proposti per il mercato nazionale

Maxus propone (già ordinabile e fornibile circa nel mese di novembre) per la sua entrata sul mercato svizzero il furgone Maxus EV80, interamente a propulsione elettrica, 3,5 tonnellate, disponibile con passo corto e lungo e tetto standard o sopraelevato per un maggiore volume di carico. L’autonomia dipende dalla versione scelta e può raggiungere fino a 192 km (norma NCEC). L’accumulatore litio-fosfato di ferro ha una capacità di 56 kWh e può essere completamente ricaricato in 8,5 ore con un caricatore a corrente alternativa da 6,6 kwh. Avendo a disposizione un caricatore a corrente continua la durata di carica non supera le due ore. La regolazione sofisticata della temperatura delle batterie, inoltre, massimizza la loro durata di vita e consente più cariche nel lasso di un breve tempo.

L’EV80 è quindi equipaggiato con un motore elettrico da 92 Kw ed eroga una coppia massima di 320 Nm. La velocità dei mezzo è limitata elettronicamente a 100 km/h.

Oltre al fatto di essere disponibili in tempi brevi dal momento dell’ordinazione, i veicoli Maxus beneficiano, olte che di alcuni extra opzionali (vedi listino prezzi) di una garanzia estesa a 8 anni (o 100'000 km) sulla batteria, di 5 anni (o 100'000 km) sul veicolo e 5 anni di assistenza stradale.

I prezzi di listino (senza IVA) sono di 62'500 franchi per il cabinato e di 65'900 per il VAN con tetto rialzato.

 

La gamma Maxus sarà estesa

A partire dal prossimo anno (mese di marzo circa) Maxus intende completare la sua offerta con l’utilitario leggero EV30, un furgoncino pure lui interamente elettrico con passo lungo o corto. Quanto alla batteria sarà possibile scegliere per quella da 35 o per quella da 52,5 kWh. Il motore svilupperà una potenza di 85 kW con una coppia massima di 255 Nm. La variant più piccola dell’accumulatore consentirà un’autonomia di circa 220 km, quello di capacità maggiore di circa 300 km. Un caricatore a corrente continua permetterà di ricaricare l’80% della batteria in soli 45 minuti. Il volume di carico per il futuro modello è stato aumentato a 5 metri cubi con il passo corto e a 6,3 metri cubi per quello con il passo più lungo.

L’utilitario leggero EV90 (pure previsto in commercio dal mese di giungo 2020) sarà disponibile in diverse varianti. Per alimentare il motore da 150 kW (e 310 Nm di coppia), Maxus offre la scelta tra una batteria da 52 kWh e una da 73 kWh che, nel primo caso garantiranno un’autonomia di 200 km, nel secondo di 260.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb