Tutt’altro che ordinario: il nuovo Opel Mokka

Tutt’altro che ordinario: si presenta così il nuovo Opel Mokka completamente rivisitato – un’auto che desta emozioni e indica il futuro del...

Leggi tutto

Nissan e.dams arriva a Roma per la doppia gara della Formula E

Nissan e.dams arriva a Roma per la doppia gara della Formula E

Il team Nissan e.dams arriva a Roma per affrontare le prime due gare europee della nuova stagione dell’ABB FIA Formula E World Championship.

Il doppio appuntamento dell’E-Prix di Roma, gare tre e quattro della settima stagione (2020-2021), si svolgerà sabato 10 e domenica 11 aprile nella capitale italiana, su un circuito rivisto che ospita per la terza volta il campionato.

Oliver Rowland, pilota Nissan e.dams, arriva nella “Città Eterna” dopo aver conquistato 14 punti nelle prime due gare di Diriyah in Arabia Saudita.

Di recente Nissan, la prima casa automotive giapponese ad essere entrata nella Formula E, ha annunciato il prolungamento della partecipazione al campionato fino alla fine della dodicesima stagione (2025-2026), arrivando così all’era della Gen3 caratterizzata da auto ancora più performanti e veloci.

Per Nissan, la Formula E è la piattaforma ideale per far conoscere a un vasto pubblico le prestazioni e il divertimento delle auto a zero emissioni. La partecipazione al campionato consente anche di rafforzare le conoscenze e le tecnologie di Nissan relative ai veicoli elettrici per poi rifletterle nelle auto destinate ai clienti.

In linea con l’obiettivo di essere carbon neutral in tutte le operazioni e nel ciclo di vita dei prodotti entro il 2050, Nissan intende elettrificare tutti i nuovi veicoli venduti nei mercati chiave entro i primi anni del 2030.

“Siamo pronti a gareggiare ancora una volta a Roma”, ha dichiarato Tommaso Volpe, Global Motorsports Director Nissan. “Nella quinta stagione, su questo circuito abbiamo ottenuto un ottimo punteggio e quindi siamo fiduciosi. Considerato che parteciperemo al campionato della Formula E fino alla dodicesima stagione, ogni corsa contribuirà ad alimentare il successo della scuderia nelle classifiche dei team e dei piloti. Gareggiare in Formula E fino al 2026 ci permetterà di acquisire maggiore esperienza e nuove conoscenze per sviluppare ulteriormente il nostro know-how e affinare e migliorare l’esperienza futura dei clienti a bordo dei nostri veicoli elettrici”.

In Europa, Nissan prevede sia di ridurre del 40% le emissioni di CO2 di tutte le nuove auto entro il 2022, sia di elettrificare il 50% della sua gamma entro gli inizi del 2024, anche in virtù del crossover coupé 100% elettrico Ariya e di Qashqai e-Power.

In Italia, Nissan ha implementato un piano di mobilità elettrica integrato con servizi a 360° che include test drive gratuiti di 48 ore delle vetture elettriche per conoscere i benefici della mobilità a zero emissioni, servizi di ricarica fino a 10.000 km gratis spendibili presso le colonnine pubbliche e domestiche e l’elettrificazione della rete delle concessionarie Nissan.

Per questa stagione, il team sta creando una connessione unica tra la partecipazione alla Formula E e i veicoli elettrici di Nissan. Infatti, le auto n.22 e n.23 sono state denominate rispettivamente LEAF e ARIYA.

“Oli e Seb hanno mantenuto un buon passo a Diriyah”, ha dichiarato Olivier Driot, Co-Team Principal di Nissan e.dams. “Abbiamo raggiunto un buon punteggio nei primi due round della stagione, ma credo che il team possa ottenere un risultato generale ancor più soddisfacente. È con questo spirito che intendiamo affrontare la pista di Roma e speriamo di rivedere presto i nostri appassionati fan non appena le circostanze lo permetteranno”.

 

DICHIARAZIONI DEI PILOTI

Oliver Rowland

“Alla due-giorni di Diriyah abbiamo portato a casa un buon punteggio, ma forse avremmo potuto fare ancora di più. Ero a mio agio al volante e abbiamo mantenuto un buon passo di gara. Ricordo bene la corsa di Roma della quinta stagione: ho tagliato il traguardo in sesta posizione, ma questa volta cercherò di risalire la classifica”.

Sebastien Buemi

“Sono stato un po’ sfortunato a Diriyah e non ho ottenuto i risultati sperati. Ad ogni modo, sono soddisfatto del mio tempo di gara e della velocità ed efficienza dell’auto da corsa. La scorsa volta a Roma sono arrivato quinto e mi sento sicuro in pista: questo weekend punto a un buon risultato.”

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb