Alla Qooder l’Automotive Brand Contest 2020

E' andato ad eQooder, l’ultima evoluzione green del quattro ruote che piega come una moto, il premio Automotive Brand Contest 2020 per la categoria “Future,...

Leggi tutto

Secondo tubo San Gottardo: iniziati i primi lavori

Secondo tubo San Gottardo: iniziati i primi lavori

Il 28 maggio scorso è tornata a riunirsi ad Airolo la Commissione di accompagnamento politico al progetto per il secondo tubo del San Gottardo, di cui fanno parte, oltre ad USTRA, le autorità locali e cantonali ticinesi e urane. I temi della riunione sono stati, tra gli altri, lo scambio di informazioni sullo sviluppo del progetto, i bandi per l’assegnazione dei lavori, le opere preliminari avviate di recente a Göschenen e quelle che seguiranno ad Airolo.

 

L’incontro è avvenuto dopo la crescita in giudicato dell’approvazione dei piani del progetto “Secondo tubo San Gottardo”, per la quale USTRA ha ringraziato i Cantoni dell’ottima collaborazione che ha consentito di giungere all’approvazione del progetto in tempi brevi. Inoltre la reciproca fiducia tra gli enti ha favorito la stipulazione di una convenzione fra USTRA e le amministrazioni cantonali di URI e Ticino che svolgeranno il ruolo di supervisori nell’accompagnamento ambientale dell’opera.

Nel corso dell’incontro USTRA ha quindi presentato lo svolgimento dei lavori, suddivisi in diversi lotti, sia per la parte nord che per la parte sud della galleria.

Per quanto concerne le opere preliminari, queste hanno già preso il via nel Canton Uri a Göschenen, nei pressi della stazione FFS, con la prima parte del disboscamento, la costruzione della passerella pedonale (che verrà utilizzata per i nastri trasportatori del materiale di scavo) e la realizzazione delle fondazioni della stazione di carico. Sempre nel 2020 è inoltre prevista la posa delle reti di protezione contro la caduta massi per proteggere le installazioni di cantiere e infine la realizzazione di parcheggi temporanei nei pressi del portale per la regione sciistica Andermatt-Sedrun.

 

Di recente il Canton Uri e USTRA hanno firmato l’accordo per quanto riguarda il concetto di sviluppo paesaggistico del “Göscheneralptal”, il cosiddetto “LEK”, riguardante un pacchetto di misure di compenso ambientale, che verranno messe in atto già a partire da quest’anno. L’accordo prevede costi globali di circa 1,5 milioni di franchi che saranno suddivisi tra USTRA (circa 1 mio. di franchi) e Canton Uri (circa 500mila franchi).

 

A sud delle Alpi nel corso del 2020 è prevista la costruzione di un silo provvisorio per il sale ad Airolo, poiché quello attuale, situato presso il portale, dovrà essere parzialmente smantellato per fare spazio alle installazioni di cantiere.

L’inizio dei lavori principali sia a sud che a nord è atteso invece nel 2021.

 

 

Per quanto concerne infine l’informazione verso l’opinione pubblica, la commissione nella sua seduta ha preso che sono in allestimento i concetti per la realizzazione di due infocentri, uno al portale nord e uno al portale sud. In questi concetti saranno coinvolte e troveranno spazio anche enti e autorità locali. L’apertura al pubblico è prevista entro l’estate del 2021.

 

Il prossimo incontro della Commissione di accompagnamento politico è previsto nell’ autunno del 2020.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb