Honda e, la City Car elettrica di ultima generazione

L’industria automotive sta cambiando più velocemente che in qualsiasi altro momento della sua storia, con una convergenza di tendenze e sviluppi tecnologici che ne...

Leggi tutto

Pronti per altri 75 anni

Pronti per altri 75 anni

Il Gruppo AMAG chiude il suo 75° anno di attività con un fatturato consolidato di 4,7 miliardi di franchi. I marchi Volkswagen, Audi, ŠKODA, SEAT e Volkswagen Veicoli Commerciali sono riusciti a raggiungere una quota di mercato complessiva del 29,4% (MOFIS). Il trasferimento di AMAG a Cham è stato compiuto senza difficoltà, lanciando con successo un primo modello business di abbonamento. La CO2 è e continuerà a essere una sfida per il futuro.

Il 2019 è stato un anno di grandi soddisfazioni per il Gruppo AMAG. Unità aziendali, collaboratori e partner dei singoli marchi hanno tutti operato all’unisono e altrettanto soddisfacenti sono stati i risultati. «Il 2019 è stato un anno molto positivo per il gruppo AMAG. Con una quota di mercato del 29,4% i nostri marchi sono riusciti a crescere sensibilmente e la nuova organizzazione presso AMAG Retail, le nostre officine, sta mostrando i suoi primi frutti», commenta Morten Hannesbo, CEO di AMAG.

Ancora una volta, è stato conseguito un risultato molto concreto. Il Gruppo AMAG ha realizzato un fatturato consolidato di 4,7 miliardi di franchi.

 

Il Gruppo impiega attualmente 6641 collaboratori, ovvero 133 in più rispetto all’anno precedente, tra cui 735 apprendisti.

 

Il trasferimento a Cham
Nell’autunno 2019 AMAG ha trasferito la propria sede principale a Cham. Con l’occasione, un gran numero di collaboratori delle sedi di Schinznach-Bad, Buchs ZH, Baden e Zurigo sono stati riuniti in un unico luogo e in un nuovo ambiente lavorativo. Morten Hannesbo: «È stato eccezionale vedere come questo importante trasferimento sia avvenuto senza difficoltà grazie alla dettagliata organizzazione dei preparativi. Con nuove forme di lavoro e iter decisionali brevi, miriamo a diventare ancora più agili ed efficienti. Già dopo i primi tre mesi qui a Cham, ho constatato che stiamo riuscendo nel nostro intento».

 

La nuova struttura presso AMAG Retail
Lo scorso anno è stata modificata la struttura di AMAG Retail, al fine di sfruttare meglio le sinergie di un’organizzazione attiva a livello nazionale. AMAG Retail opera ora in 13 reti di aziende regionali, il cui obiettivo è quello di accorpare al meglio le competenze all’interno delle regioni e ottimizzare lo sviluppo del mercato. Grazie a questo consolidamento, è possibile sfruttare meglio il know-how nelle reti, inoltre si può cercare di semplificare l’assistenza e la riparazione di prodotti sempre più complessi. In questo modo, anche i crescenti requisiti legati alle vendite e alle attività post-vendita in termini di nuove tecnologie, formazione, e così via possono essere soddisfatti più efficacemente e possono essere accresciute le competenze nei confronti del cliente. Inoltre, AMAG continua a investire sistematicamente nelle sedi esistenti: a Petit-Lancy, Ginevra, sono stati completati i lavori di allestimento di un nuovo centro Volkswagen, mentre a Thun è in corso la ristrutturazione del complesso esistente.

 

Nell’ambito di AMAG Retail, l’attività di Bentley presso la sede di Zugo è stata sviluppata con successo: nel 2019 sono stati vendute 27 Bentley.

 

Anche AMAG First AG può guardare a un anno di grandi soddisfazioni, non solo in termini economici, con 1408 nuove vetture (+14,3%) e 51 Porsche Classic Cars vendute, ma anche dal punto di vista sportivo: il team di corsa AMAG First ha vinto il titolo squadre in occasione della Porsche Sports Cup Suisse 2019. Allo stesso modo, anche il primo Classic Center per i veicoli storici Porsche ha riscontrato grande successo.

 

Digitalizzazione e nuove forme di mobilità: autoSense, Clyde e noviv
Il settore sta vivendo un cambiamento piuttosto evidente: nuove tecnologie, nuove esigenze di mobilità e la digitalizzazione determineranno nel medio periodo mutamenti profondi nel settore classico dell’auto. Un’occasione che AMAG, quale azienda operante nel commercio delle automobili, intende sfruttare svolgendo un ruolo di primo piano. Per questo ha dato vita nel 2018 all’AMAG Innovation & Venture LAB, nell’ottica di unire progetti di evoluzione digitale da un lato e partecipazioni e impegni di AMAG dall’altro al fine di dare vita a nuove forme di mobilità.

 

Tra i primi risultati attivi sul mercato si annovera la joint venture «autoSense» con Swisscom e l’assicuratore Zurich. L’intelligente assistente mobile del veicolo con le funzionalità di un’app ora è utilizzato su circa 40 000 veicoli.

 

Dall’autunno 2019, l’Innovation & Venture LAB offre con «Clyde» un modello di abbonamento auto che consente ai clienti di noleggiare un veicolo su base mensile ed effettuare una scelta a seconda delle proprie esigenze e della stagione. Grazie al modello di abbonamento, Clyde permette inoltre un ingresso agevole nell’elettromobilità: ad esempio, l’utente può guidare un’auto elettrica per un mese, facendone esperienza prima di procedere all’acquisto.

 

La terza start-up è «noviv», che sviluppa concetti di mobilità innovativi e sostenibili per aziende e agenti immobiliari. Entrambi i gruppi target si trovano davanti alla sfida di promuovere l’elettromobilità a collaboratori o a inquilini: nel caso delle aziende, può trattarsi di viaggi di servizio dei collaboratori o di spostamenti da e verso il luogo di lavoro; nel caso di aree residenziali, gli inquilini possono sfruttare l'offerta per viaggi di piacere. Con noviv, AMAG sta sviluppando un concetto di mobilità su misura, locale e sostenibile con auto elettriche, monopattini ed e-bike, fornendo supporto ai clienti nell’introduzione e implementazione, nonché nel suo funzionamento.

 

Morten Hannesbo in merito all’Innovation & Venture LAB: «Dopo quasi due anni, il nostro LAB ha sviluppato soluzioni entusiasmanti e ha elaborato una nuova offerta in materia di mobilità, vale a dire il perfetto ampliamento dei prodotti e servizi AMAG già esistenti».

 

Mercato 2019
In totale in Svizzera lo scorso anno sono state immatricolate 311 466 nuove autovetture (+ 3,9% rispetto all’anno precedente). I marchi AMAG hanno capito che i veicoli efficienti e più piccoli tendono ad acquisire sempre maggior importanza, e l’anno scorso hanno realizzato un buon fatturato. Per la terza volta è stata ŠKODA OCTAVIA a piazzarsi sul gradino più alto del podio dei modelli più venduti, seguita dalla VW Tiguan, il SUV più acquistato in Svizzera, e dall'intramontabile VW Golf.

 

Volkswagen: di nuovo in testa
Con 34 445 auto acquistate e una quota di mercato dell'11,1%, Volkswagen rimane il marchio automobilistico più amato in Svizzera, confermandosi per la 19a volta il numero 1 nel paese.

 

Audi: 2019 in crescita
Nel segmento premium, fortemente competitivo, Audi ha registrato un leggero aumento, crescendo dell’1,8% con un totale di 18 703 unità. Con 683 Audi e-tron immatricolate, il marchio dei quattro anelli si è mosso molto bene nel campo dell’elettromobilità, piazzandosi al quinto posto nella classifica dei marchi.

 

ŠKODA: un nuovo record
ŠKODA ha alle spalle un altro anno record e ancora una volta dimostra che i suoi prodotti sono «made for Switzerland»: con 24 103 veicoli immatricolati, il marchio ceco è cresciuto del 25% rispetto all’anno precedente e detiene ora una quota di mercato del 7,7%, piazzandosi al quarto posto nella classifica.

 

SEAT: 6° posto da record
Con 14 377 immatricolazioni, anche SEAT festeggia un nuovo record: una quota di mercato del 4,6% fa salire il marchio spagnolo al sesto posto nella classifica.

 

Veicoli commerciali VW: valori eccezionali
VW Veicoli Commerciali è stata ancora una volta in grado di crescere, raggiungendo nel 2019 un nuovo record di produzione. Lo scorso anno è stato immatricolato un totale di 7512 veicoli come veicoli commerciali leggeri, a cui si aggiungono ulteriori 5206 unità con immatricolazione M1 per un totale di 12 708 veicoli.

 

Con 62 947 nuovi contratti, AMAG Leasing SA ha fatto segnare lo scorso anno un nuovo incremento (+ 17% rispetto all’anno precedente) e chiude il 2019 in positivo con un totale di 161 563 contratti di leasing all’attivo (+ 9% rispetto all’anno precedente).

 

Così si è espresso Morten Hannesbo sui risultati conseguiti dal Gruppo nel 2019: «È stato uno dei nostri anni migliori, ŠKODA e SEAT con nuovi risultati record, tutti gli altri marchi in crescita: cosa si può volere di più? Sono molto grato ai nostri partner e clienti per i 75 anni di fedeltà e fiducia riposti nei nostri marchi». Hannesbo ha fatto però un’ulteriore considerazione: «La nostra più grande sfida per il futuro è rappresentata dalla riduzione delle emissioni di CO2. Il valore target di 95g/km per il 2020 rappresenterà un grosso ostacolo non solo per i marchi Volkswagen AG, ma anche per tutti gli altri operatori di mercato. In questo scenario, i veicoli elettrici annunciati costituiscono un pilastro importante sulla strada per il raggiungimento di questo obiettivo, strada per cui AMAG si è preparata al meglio e che percorrerà nei prossimi 75 anni».

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb