Alla Qooder l’Automotive Brand Contest 2020

E' andato ad eQooder, l’ultima evoluzione green del quattro ruote che piega come una moto, il premio Automotive Brand Contest 2020 per la categoria “Future,...

Leggi tutto

La visione innovativa del gruppo Renault nel trasporto urbano dell’ultimo miglio

La visione innovativa del gruppo Renault nel trasporto urbano dell’ultimo miglio

Il Gruppo Renault vanta un’esperienza di circa 120 anni nei veicoli commerciali leggeri che rispondono alle esigenze di tutti gli operatori professionali, compresi quelli del settore delle consegne. La visione innovativa del futuro dei trasporti e i nuovi servizi connessi fanno parte del piano strategico Renault Drive the Future. Il boom dell’e-commerce, l’impatto delle restrizioni al traffico urbano e le nuove attese dei clienti costituiscono le nuove tendenze e sono fattori che dimostrano fino a che punto la consegna di merci e servizi subirà profonde trasformazioni in futuro. Il Gruppo Renault si è, pertanto, impegnato a trovare soluzioni per le future consegne dell’ultimo miglio.

Dato l’incremento esponenziale dell’e-commerce, le consegne dell’ultimo miglio sono diventate una questione strategica in quanto, oggi, rappresentano il 30% del traffico urbano. L’ottimizzazione dei servizi di consegna smart è di fondamentale importanza per risolvere il problema dell’“ultimo miglio”.

 

RENAULT EZ-FLEX: un esperimento innovativo.

 

L'ecosistema delle consegne urbane coinvolge aziende di logistica, comunità, città, infrastrutture e costruttori automobilistici. Renault EZ-FLEX è un veicolo sperimentale adatto alle consegne urbane dell’ultimo miglio, elettrico, compatto e connesso. Una prima sperimentazione attuata con Il Gruppo LA POSTE consente di testare questo veicolo e i suoi servizi in condizioni reali con tutti i soggetti dell’ecosistema, per una visione comune della mobilità urbana dei beni. Con questa sperimentazione, Renault inaugura una nuova politica per preparare e far fronte alle innovazioni del futuro. Renault EZ-FLEX è stata concepita per adattarsi agli utilizzi di domani: i moduli posteriori sono intercambiabili e possono essere attaccati al veicolo.

 

EZ-POD, un robot-veicolo progettato per la micro-mobilità

 

Ispirandosi alle concept car EZ-GO e EZ-PRO, presentate alla fine del 2018, il Gruppo Renault ha continuato con EZ-POD ad esplorare nuove forme di mobilità ed un eventuale complemento alla mobilità autonoma e condivisa del primo e dell'ultimo miglio.

In un’epoca in cui la micromobilità si sta reinventando, il Gruppo Renault ha presentato nel 2019 EZ-POD, un veicolo esplorativo elettrico e autonomo per spostamenti on demand su brevi distanze. Progettato per il trasporto di persone o la consegna di merci, il concept EZ-POD punta a massimizzare l'utilizzo in relazione allo spazio occupato al suolo (3 m2).

Sulla scia del monopattino elettrico o della bicicletta, Renault EZ-POD rappresenta una soluzione di micromobilità a velocità limitata, oltre ad essere autonomo, inclusivo e sicuro.

Velocità limitata, compattezza e agilità fanno di Renault EZ-POD un sistema di trasporto adatto ad ambienti pedonali, come aeroporti, parcheggi o centri commerciali, ed è in tali ambiti che sarà testato in aree dedicate.

In futuro, Renault EZ-POD potrebbe essere autorizzato ad accedere a determinate strade pedonali o ad accostarsi, a velocità molto ridotta (~6km/h), agli ingressi di edifici o di case per avvicinarsi a persone a mobilità ridotta (anziani con pacchi della spesa, persone con bambini o bagagli...) o come follower nel caso di un’app di consegna tipo "follow me good delivery".

 

EZ-PRO: LA VISIONE RENAULT DEL FUTURO DELLE CONSEGNE URBANE DELL’ULTIMO MIGLIO

 

A settembre 2018, il Gruppo Renault ha svelato al Salone di Hannover la sua visione del futuro delle consegne urbane dell’ultimo miglio con Renault EZ-PRO, concept autonomo composto da robot-pod condivisi e personalizzabili.

Philippe Diviné, Direttore della Strategia Veicoli Commerciali leggeri di Renault: «Riteniamo che il settore delle consegne urbane dell’ultimo miglio sia uno degli ambiti più esposti alla rivoluzione per un futuro pulito, efficiente e privo di congestione stradale. Ecco perché abbiamo immaginato una soluzione elettrica, connessa, autonoma e condivisa. Le consegne commerciali dovrebbero essere flessibili, per cui abbiamo progettato una piattaforma che possa essere utilizzata in ambito B2B, ma anche B2C. Inoltre, dovrebbe essere in grado di soddisfare tutte le diverse esigenze delle consegne urbane, come pacchi, cibi freschi, prodotti surgelati, servizi di lavanderia e tanto altro. Ecco perché EZ-PRO consiste in più robot-pod modulari, personalizzati e completamente connessi.»

La consegna dei pacchi dovrebbe avvenire senza soluzione di continuità. EZ-PRO è in grado di effettuare comode spedizioni di beni e servizi e di offrire un’esperienza di consegna personalizzata agli operatori di servizi logistici, alle aziende addette alle consegne, ai retailer e agli utenti finali. Propone, inoltre, una soluzione di spedizione condivisa, per massimizzare la produttività dei robot-pod gestiti dai trasportatori con una conseguente potenziale riduzione dei costi e maggiore fluidificazione del traffico. Gli utenti finali possono scegliere esattamente dove, quando e come ricevere le consegne.

Il Gruppo Renault ritiene che il futuro delle consegne dell’ultimo miglio debba, comunque, mantenere una componente umana. Ecco perché il leader pod autonomo prevede la presenza di un “concierge” per le consegne speciali e l’e-grocery. Grazie alla tecnologia di guida autonoma, quando il concierge non si sta occupando delle consegne, si può concentrare su compiti a valore aggiunto come supervisionare la flotta dei robot-pod senza conducente oppure ottimizzare gli itinerari di consegna. Il concierge può contare su un vero e proprio ufficio mobile mentre svolge queste attività a forte valore aggiunto.

«EZ-PRO incarna la nostra visione dei veicoli per le consegne dell’ultimo miglio ad orizzonte 2030, qualcosa che ci sta molto a cuore. Ci stiamo preparando per un mondo in cui saranno i veicoli autonomi ad effettuare quasi l’80% delle consegne. Le principali nuove tendenze del grande mercato strategico delle consegne dell’ultimo miglio (86 miliardi di dollari all’anno) sono le seguenti:

  • Boom dell’e-commerce: la crescita annua dell’e-commerce nei principali mercati è pari al 15%.

  • Impatto delle restrizioni al traffico nelle città.

  • Nuove aspettative dei clienti: un crescente gruppo di clienti auspica consegne a domicilio più veloci, tuttavia molti restano particolarmente sensibili al fattore prezzo, generando così una pressione a livello di prezzi, competitività.

  • Costi dell’ultimo miglio: la percentuale di incidenza dell’ultimo miglio sui costi di consegna dei pacchi va dal 35 al 50%.» afferma Philippe Diviné.

Nel settore dei veicoli commerciali leggeri, soprattutto per i servizi di consegna, le flotte costituiscono già la norma con una proprietà individuale molto limitata. La condivisione dei veicoli è, nella maggior parte dei casi, limitata nelle flotte specializzate che offrono servizi specifici come la consegna di pacchi, cibo fresco, prodotti congelati, servizi di lavanderia e tanto altro. Sussistono, naturalmente, scarse possibilità di incrociare le attività. Dato il costo dei veicoli ottimizzati per le singole attività, il tasso di utilizzo è, naturalmente, fondamentale per garantire la giusta competitività. Pertanto, le grandi aziende logistiche cercheranno di ottimizzare il tasso di utilizzo di questi veicoli, sia in termini di tempo di attività che di uso giornaliero o tasso di riempimento.

EZ-PRO trova la sua naturale collocazione nell’ecosistema delle smart city che vengono create dalle autorità pubbliche, dai comuni e dal settore privato. La riorganizzazione delle città e la creazione di hub di consegna di prossimità sono le pietre miliari di questa rivoluzione. EZ-PRO è una soluzione olistica che si focalizza non solo sul movimento delle persone, ma anche degli addetti alle consegne e, persino, dei negozi mobili di generi alimentari. Questo veicolo offre soluzioni che rispondono alle esigenze degli operatori professionali e dei loro clienti in modo efficiente e pertinente. Queste soluzioni renderanno possibile effettuare consegne ovunque nel centro delle future metropoli e saranno corredate da servizi di supervisione e gestione delle flotte.

Oggi, i furgoni elettrici per le consegne con conducente a bordo hanno soprattutto un utilizzo. Potendo contare su una piattaforma modulare, EZ-PRO è adatto a un’ampia gamma di utilizzi che rispondono ad una grande varietà di requisiti commerciali. I moduli possono essere cambiati facilmente, ottimizzando il tasso di utilizzo della piattaforma in cui sono integrati il gruppo motopropulsore elettrico e la costosa tecnologia autonoma.

In realtà, è composto da due diversi componenti detti pod: nel leader pod si trova il concierge che supervisiona le consegne di merci e servizi. Mentre i robot-pod, senza conducente e dotati di una configurazione modulare e completamente personalizzabile, lo seguono in modalità “platooning” (convoglio) oppure “indipendente” fino al punto di consegna.

L’industria logistica ha già individuato nel “platooning” una possibile soluzione per movimentare le merci su autostrade e lunghi tratti di strade aperte.

Il veicolo saprà sempre com’è l’ambiente circostante, grazie ai sensori e al software di mappatura. Le tecnologie di guida autonoma che si stanno testando sono sicure per chi si trova a bordo, ma anche per chi sta intorno al veicolo. Con le loro grandi capacità di calcolo e riconoscimento, i veicoli autonomi offrono un livello di sicurezza che supera di gran lunga le doti umane. La mobilità autonoma senza conducente contribuirà a ridurre gli incidenti in modo significativo in città e non solo. La modalità “platooning” è anche intesa a limitare l’occupazione della strada da parte di questi “treni” e, pertanto, a creare un impatto positivo sul traffico.

Il Gruppo Renault guarda al futuro attraverso sperimentazioni di mobilità autonoma nell’ambito del Rouen Normandy Autonomous Lab, il primo servizio di mobilità autonoma e condivisa on-demand sulle strade aperte d’Europa, per il primo e l’ultimo miglio.

 

5 VANTAGGI CHE RENDONO I VEICOLI COMMERCIALI ELETTRICI IDEALI PER LE CONSEGNE URBANE

 

Che sia per consegnare gli acquisti fatti online dai privati o per rifornire i negozi, le consegne urbane sono una delle chiavi di volta della mobilità del futuro. Per raccogliere queste sfide, i veicoli commerciali elettrici si preannunciano già da ora come la soluzione più smart in grado di offrire diversi vantaggi.

In Europa e nel resto del mondo, sono sempre più numerosi i comuni che impongono restrizioni all’accesso nei centri città: zone a traffico limitato, ZPA (Zones de Protection de l’Air), zone a basse emissioni, ULEZ (Ultra-low Emission Zone), ecc. Lo scopo è chiaramente quello di tenere i veicoli più inquinanti fuori dalle città. Scegliere un veicolo commerciale elettrico, quindi, vuol dire garantirsi l’accesso a tutte le zone urbane senza limiti e senza vincoli, anche nei giorni in cui si registrano picchi di inquinamento, in quanto i veicoli commerciali elettrici non sono interessati dalle restrizioni al traffico. Un vantaggio non trascurabile per la continuità economica delle aziende.

Agevolazioni fiscali

In Francia, come accade per le autovetture elettriche, anche i veicoli commerciali elettrici hanno diritto a un bonus governativo che si aggiunge al premio di rottamazione per aver tolto dalla circolazione un vecchio veicolo commerciale benzina o diesel. Su queste agevolazioni di livello nazionale si innestano anche diverse iniziative regionali o dipartimentali che rendono l’acquisto dei furgoni elettrici più interessante che mai.

Diverse agevolazioni sono offerte anche in altri Paesi, in particolare in Svizzera, dove diversi cantoni propongono sovvenzioni, premi e riduzione del bollo di circolazione per i veicoli elettrici.

Costi di proprietà e di utilizzo molto vantaggiosi

Niente cinghia di distribuzione né serbatoio dell’olio, né filtri da sostituire: i motori elettrici richiedono una manutenzione semplificata. La batteria può essere ricaricata sul posto di lavoro o nel parcheggio per un prezzo al kilowatt contenuto, per cui il costo al chilometro è molto più vantaggioso rispetto a quello dei carburanti tradizionali. A livello di TCO (Total Cost of Ownership o costo totale di proprietà), il veicolo commerciale elettrico batte, quindi, di gran lunga l’omologo dotato di motore diesel.

Parcheggio gratuito

Alcune città italiane ed europee non si limitano alla semplice garanzia di accesso in centro per i veicoli elettrici: offrono loro anche il parcheggio gratuito. Non si dovrà più temere di trovare una multa sul parabrezza quando le consegne dureranno un pò più del previsto.

La diversità dell’offerta

Che sia per le consegne interurbane o per quelle dell’ultimo miglio, Renault, oggi, propone un veicolo commerciale elettrico per ogni utilizzo: ZOE Van per le consegne dell’ultimo miglio, Kangoo Z.E. per le consegne di prossimità e Master Z.E. per le merci voluminose. Come abbiamo visto, per il prossimo futuro ha annunciato il lancio di veicoli sempre più smart, modulabili e connessi, per facilitare la vita quotidiana.

 

Il trasporto urbano dell’ultimo miglio in eCOQUARTIERI e smart cities

 

Gli ecoquartieri, o quartieri sostenibili, sono i laboratori delle smart city del futuro. Con la loro “mixità” sociale e funzionale, la densità per metro quadrato tanto cara alla città compatta, la valorizzazione dei trasporti a basso impatto ecologico, il reinserimento della natura negli spazi di vita, il ricorso alle energie rinnovabili, la ricerca dell’efficienza energetica, la gestione sostenibile dell’acqua e dei rifiuti, consentono, su scale più o meno vaste, di testare una forma di convivenza più rispettosa degli esseri umani e dell’ambiente.

I residenti ci guadagnano in termini di qualità della vita con un ambiente più tranquillo, più sano, con più legami sociali e maggior uso della mobilità condivisa.

Gli ecoquartieri sono progettati per favorire gli spostamenti a piedi, in bicicletta o con mezzi pubblici e per limitare l’uso dell’auto. L’accento è, quindi, posto sull’organizzazione degli spazi (strade pedonali, piste ciclabili, parcheggi sicuri per biciclette), su una fitta rete di trasporti pubblici e sulla vicinanza di molti servizi per la vita quotidiana: centri commerciali, scuole, asili nido, impianti sportivi, ecc.

È possibile considerare gli eco-quartieri dei precursori delle attuali Smart City. Infatti, le città intelligenti e i paradigmi con cui le si sviluppa, richiamano i principi applicati in un eco-quartiere. C’è, però, un cambio di scala, passando dal quartiere all’intera città.

Il tema della sostenibilità delle città nasce anni fa e, volendo trovare un punto di partenza, si può far riferimento alla conferenza sulle città sostenibili che si tenne in Danimarca nel 1994, per arrivare poi alla più recente Carta di Lipsia del 2007. L’esigenza di affrontare il problema deriva dal fatto che la popolazione europea risiede per circa il 70% in città e gli eco-quartieri sono stati concepiti come modelli per intere città sostenibili.

Per quanto riguarda la mobilità, gli ecoquartieri agiscono su due livelli: limitano gli spostamenti grazie a negozi e servizi dislocati nei pressi delle abitazioni e sviluppano infrastrutture per incentivare gli spostamenti a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici.

Un ambiente favorevole allo sviluppo di una mobilità elettrica condivisa, pulita e silenziosa.

Per rispondere alle esigenze di spostamenti puntuali e di breve durata dei residenti, alcuni ecoquartieri si dotano di servizi di car sharing con auto elettriche, come esemplificato da Lombok a Utrecht nei Paesi Bassi o da Västra Hamnen a Malmö in Svezia.

Potendo contare sulla prossimità degli spazi logistici, anche le consegne, in particolare quelle dell’ultimo miglio, evolvono. Ci sono veicoli commerciali elettrici come Kangoo Z.E. e Master Z.E. che già rispondono alle esigenze di consegna in un contesto dove l’inquinamento è ridotto. Nei prossimi anni, piccoli robot-veicoli elettrici autonomi come Renault EZ-POD potrebbero tranquillamente trovare posto in questi ecoquartieri e smart cities per effettuare il trasporto di merci e persone.

Pioniere e leader del veicolo elettrico in Europa, Renault delinea i contorni di una mobilità semplice da vivere e alla portata di tutti. Per preparare questa nuova era della mobilità sostenibile per tutti, il Gruppo Renault continua il suo impegno su quattro principali assi di innovazione, strategici e fondamentali per la trasformazione dell’industria: mobilità elettrica, connessa, autonoma e sviluppo di nuovi servizi di mobilità.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb