Sportiva, elegante, conveniente: nuova Opel Corsa ordinabile da subito nella sua sesta generazione

La sesta generazione di Opel Corsa soddisfa ogni tipo di esigenza. Da giugno questa utilitaria campionessa di vendite è ordinabile anche nella versione elettrica a...

Leggi tutto

Hyundai Motor presenta al CES le soluzioni per la mobilità del futuro

Hyundai Motor presenta al CES le soluzioni per la mobilità del futuro

Hyundai Motor ha presentato al CES 2020 di Las Vegas la sua visione innovativa della mobilità del futuro nei centri urbani. Tale visione è basata su tre colonne che vengono fra loro combinate. Nel quadro di una nuova divisione istituita allo scopo, la Urban Air Mobility (UAM), Hyundai utilizza lo spazio aereo sopra le strade di collegamento della città per trasportare le persone e le merci verso un punto di smistamento centrale, l’Hub, un luogo per il trasferimento della mobilità e per le attività comuni. Da qui, dei veicoli speciali destinati a un determinato scopo – i cosiddetti Purpose Built Vehicle (PBV) – portano persone e merci alle relative destinazioni o soddisfano i primi desideri dei viaggiatori già nel punto di smistamento e nello spazio di mobilità.

«Per le nostre soluzioni intelligenti di mobilità abbiamo considerato ciò che conta davvero nelle città e nella vita delle persone. L’UAM, i PBV e l’HUB daranno nuova vita alle città, eliminando i confini cittadini, creando una comunità variegata e dando tempo alle persone di perseguire i propri obiettivi. Il nostro scopo è quello di aiutare a costruire le città del futuro: dinamiche e incentrate sulle persone. Il CES 2020 è solo l’inizio e noi continueremo a implementare questa visione», afferma Euisun Chung, Executive Vice Chairman di Hyundai Motor Group.

Urban Air Mobility: nell’aria in modo silenzioso, sicuro ed economicamente accessibile

L’UAM riveste un ruolo chiave nel superare la congestione del traffico nelle metropoli urbane del mondo ed è basata su quattro colonne: sicurezza, silenziosità, accessibilità economica e orientamento ai passeggeri.

«Stiamo assistendo all’inizio di un’era completamente nuova, che aprirà i cieli sopra le nostre città. La Urban Air Mobility libererà le persone dagli stalli del traffico e creerà tempo per attività importanti e divertenti», afferma Jaiwon Shin, Executive Vice President e responsabile della divisione Urban Air Mobility di Hyundai Motor Company.

Il concept S-A1 è predisposto per cinque persone

Una posizione importante nell’ambito della Urban Air Mobility è occupata dal nuovo concept di un modello di taxi aereo che celebra la sua anteprima mondiale al CES. Si tratta dell’S-A1, un Personal Air Vehicle (PAV) sviluppato insieme a Uber che può decollare e atterrare in verticale (eVTOL: electric vertical takeoff and landing). Il veicolo aereo PAV dispone di molteplici rotori ed è predisposto per accogliere fino a cinque persone. La velocità massima è di 290 km/h, l’altezza di volo si attesta fra i 300 e i 600 metri. L’S-A1, che nella fase iniziale verrà comandato da un pilota, offre fino a 100 chilometri di autonomia. Dopo lo sviluppo delle apposite tecnologie, sarà possibile anche il funzionamento autonomo.

Grazie all’esperienza nel design aerodinamico dell’industria automobilistica, all’utilizzo di materiali leggeri in fibra di carbonio e alle tecnologie costruttive dall’elevata produttività con conseguente riduzione dei costi di gestione, Hyundai è in grado di strutturare una produzione in serie del PAV economicamente accessibile.

PBV come mezzo di trasporto o caffè mobile

A terra, i veicoli speciali destinati a un determinato scopo (PBV) offrono la seconda soluzione di mobilità per tutti gli stili di vita. Il PBV ispirato all’iconica funivia di San Francisco può essere utilizzato non solo come navetta o mezzo di trasporto, ma anche come ristorante, caffè, hotel, clinica o farmacia mobile o stazionaria.

A seconda dell’ambito di utilizzo, le dimensioni regolabili variano dai quattro ai sei metri ed è anche possibile smontare completamente la parte superiore e posteriore. Inoltre, l’abitacolo può essere adeguato alle esigenze individuali mediante il montaggio di componenti modulari. Il PBV completamente elettrico può essere agganciato anche a un’altra area dello spazio abitativo per ampliarlo.

HUB, lo spazio di mobilità che è più di un semplice punto di smistamento

Il mezzo di trasporto destinato a un determinato scopo (PBV) può anche essere agganciato all’Hub, sul cui tetto estraibile atterra il taxi aereo S-A1. In questo modo, il Personal Air Vehicle dello spazio aereo viene collegato al Personal Built Vehicle a terra. Come il PBV, anche l’Hub può essere personalizzato e trasformato creando un numero di ambienti a piacere. Lo spazio di mobilità può fungere, per esempio, da cinema, museo o sala concerti oppure da complesso sanitario con clinica, ambulatorio medico e farmacia, nel quale i pazienti atterrano con l’S-A1 direttamente davanti al medico.

Hyundai consente la produzione in serie di taxi aerei

«La nostra visione di Urban Air Mobility cambierà il concetto di traffico cittadino», dichiara Jaiwon Shin, responsabile della divisione Hyundai UAM, a proposito del concept di veicolo aereo sviluppato insieme a Uber Elevate, per cui Hyundai produrrà e impiegherà i veicoli. Hyundai è il primo partner di Uber Elevate in grado di fornire le capacità produttive per la realizzazione in massa di Air Taxi Uber.

Uber Elevate fornirà servizi di supporto per lo spazio aereo, collegamenti con il trasporto a terra e interfacce per i clienti tramite una rete di Aerial Ride Share. Entrambe le parti stanno inoltre collaborando alla realizzazione di concetti di infrastruttura per il supporto del decollo e dell’atterraggio di questa nuova categoria di veicoli.

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb