RENAULT LANCIA LA RIVOLUZIONARIA TECNOLOGIA IBRIDA E-TECH SUI SUOI MODELLI DI VOLUME

Il mondo delle auto, e in particolare quello delle motorizzazioni, è in continuo cambiamento. Necessaria riduzione di consumi ed emissioni di CO2, norme...

Leggi tutto

125 anni di ŠKODA: viaggio nel passato con dodici pietre miliari automobilistiche che hanno segnato la storia dell'azienda

125 anni di ŠKODA: viaggio nel passato con dodici pietre miliari automobilistiche che hanno segnato la storia dell'azienda

Con dodici pietre miliari automobilistiche, ŠKODA AUTO intraprende uno straordinario viaggio nel passato, attraversando i 125 anni di storia dell'azienda. Il corteo di alcuni dei modelli più significativi della casa automobilistica ceca intorno alla sede centrale di Mladá Boleslav è un momento saliente del 125o anniversario dalla fondazione della società. I veicoli in questione vanno dalla Laurin & Klement Voiturette A, in quanto prima automobile del marchio del 1905, fino allo ŠKODA ENYAQ iV, ancora mascherato. Il nuovo SUV elettrico verrà infatti presentato ufficialmente quest'anno e rappresenta l'inizio di una nuova era presso ŠKODA. Infatti riunisce in un veicolo le idee, le innovazioni e le influenze dei 125 anni di storia della casa automobilistica.

Il viaggio nel passato, partito dal museo ŠKODA presso la sede centrale dell'azienda a Mladá Boleslav, in cui alcuni dei veicoli del corteo sono esposti, si è svolto attorno alla città. I dodici storici modelli hanno sfilato tra l'altro davanti ai castelli Mcely e Loučeň e inoltre anche il centro di test ŠKODA di Úhelnice si trova lungo il tragitto.

Un corteo unico nel suo genere
Ognuna delle dodici pietre miliari di questo straordinario corteo ha segnato il suo tempo e contribuito a scrivere un capitolo della storia dello sviluppo dei veicoli di ŠKODA. Simboleggiano la tradizione della casa automobilistica la Laurin & Klement Voiturette A costruita tra il 1905 e il 1907, la ŠKODA SUPERB della prima generazione (dal 1934 al 1949) e la ŠKODA POPULAR Monte Carlo (dal 1936 al 1939) nonché una ŠKODA FELICIA Cabriolet (dal 1959 al 1964), una ŠKODA 1000 MB (dal 1964 al 1969), una ŠKODA TREKKA (dal 1966 al 1972) e una ŠKODA 110 R Coupé (dal 1970 al 1980). Il periodo dalla metà degli anni '80 a oggi viene rappresentato dalla ŠKODA FAVORIT (dal 1987 al 1994), dalla prima generazione della moderna ŠKODA OCTAVIA (dal 1996 al 2010), da uno ŠKODA YETI (dal 2009 al 2017), dalla ŠKODA SCALA prodotta dal 2018 e dallo ŠKODA ENYAQ iV, ancora mascherato, che verrà presto presentato al pubblico mondiale.

Tutto inizia con la Laurin & Klement Voiturette A
Sono i padri fondatori Laurin e Klement che nel 1905, con la Laurin & Klement Voiturette A, gettano le basi per la storia di successo di ŠKODA AUTO. Si tratta della prima automobile dell'azienda a dieci anni dalla fondazione e dalla produzione immediatamente successiva di biciclette e moto. Gli highlight degli anni '30 sono la spettacolare ŠKODA SUPERB, già allora ammiraglia del marchio con grande spaziosità e un elevato comfort di guida, e la ŠKODA POPULAR Monte Carlo, molto dinamica grazie tra l'altro alla struttura Transaxle con il cambio sull'asse posteriore. Con questo modello speciale in occasione del primo podio conquistato al leggendario rally di Monte Carlo, ŠKODA introduce il nome Monte Carlo che ancora oggi contraddistingue le versioni sportive dei modelli FABIA, SCALA e KAMIQ. Così come la ŠKODA POPULAR Monte Carlo, anche la ŠKODA FELICIA del 1959 è un'icona del design: con la cabriolet ŠKODA si reinventa a livello estetico, riprendendo un modo di vivere allora all'insegna della modernità.

ŠKODA 1000 MB con carrozzeria autoportante e gruppo motore in alluminio nella parte posteriore
Ben tre modelli arrivano dagli anni '60. Con la ŠKODA 1000 MB, innovativa a livello tecnico, nel 1964 ŠKODA punta per la prima volta a una carrozzeria autoportante, lanciando così la sua era del motore posteriore. Il gruppo motore viene prodotto con un procedimento di pressofusione dell'alluminio brevettato e sottolinea l'elevata competenza in termini di ingegneria meccanica della sede di Mladá Boleslav. Il sistema di propulsione con motore e trazione posteriori si ritrova anche nella ŠKODA 110 R del 1970. Il coupé sportivo a due porte sarà poi fonte d'ispirazione per la ŠKODA 130 RS, di grande successo nei rally e sui circuiti, rievocata ancora oggi nei modelli sportivi ŠKODA RS. Il modello ŠKODA TREKKA, nato nel 1966 in Nuova Zelanda sulla base della ŠKODA OCTAVIA originale, è un precursore del SUV dei nostri giorni. Il fuoristrada venne concepito su misura per gli speciali requisiti di mercato e le esigenze della clientela.

Trazione anteriore e debutto della moderna OCTAVIA
Un'altra pietra miliare del corteo storico è la ŠKODA FAVORIT. Con il modello compatto disegnato da Bertone, nel 1987 ŠKODA introduce la trazione anteriore e, oltre a una variante a coda tronca, ne offre anche una station wagon e un pick-up. L'OCTAVIA del 1996 è il primo modello ŠKODA sviluppato completamente sotto il cappello del gruppo Volkswagen e spiana la strada dell'azienda nel diventare un produttore di massa. In seguito la sua spaziosità e il suo convincente rapporto qualità-prezzo diventeranno parte integrante dell'identità dei prodotti di ŠKODA. Nel 2009 lo ŠKODA YETI segna il passaggio di successo al segmento dei SUV, dove il marchio, che oggi con il KAMIQ, il KAROQ, il KODIAQ e l'imminente ENYAQ iV presenta un'intera famiglia di SUV, si apre a nuovi gruppi di clienti. Lo ŠKODA YETI è ambito anche per le sue tante nuove idee «simply clever», come ad esempio i sedili VarioFlex spostabili singolarmente. Con la SCALA, nel 2018 ŠKODA introduce un nuovo linguaggio stilistico e ora, oltre all'abitabilità generosa tipica del marchio, offre anche esterni che riservano ancora più emozioni. Allo stesso tempo il produttore fa un grande passo avanti nel campo della connettività: la SCALA è infatti la prima ŠKODA «sempre online».

L'ENYAQ iV lancia ŠKODA nel futuro elettrico
Proprio come le altre undici pietre miliari che hanno influenzato la loro era, nei prossimi anni il nuovo ENYAQ iV segnerà in modo decisivo ŠKODA. Questo veicolo riunisce in sé tutte le virtù ŠKODA, quali lo spirito, l'inventiva, la competenza nel design, il coraggio e la creatività nonché le tecnologie all'avanguardia. È l'essenza di tutti i valori del marchio: sorprendente, pratico e «simply clever». L'ENYAQ iV è il risultato di 125 anni di esperienza nello sviluppo nonché di competenza, creatività e passione e lancia l'azienda in un futuro sostenibile ed elettrizzante. La prima mondiale avrà luogo nel secondo semestre di quest'anno, mentre il lancio sul mercato inizierà nel primo trimestre del 2021.

I commenti sul viaggio nel passato che ripercorre i 125 anni della storia della casa automobilistica con dodici pietre miliari:

Christian Strube, direttore per lo sviluppo tecnico di ŠKODA AUTO:
«Tutti questi modelli speciali dei 125 anni di ŠKODA hanno influenzato in modo determinante lo sviluppo dell'azienda. Molti dei valori del nostro marchio hanno una lunga tradizione. Così, ad esempio, l'elevato comfort di guida risale alla prima ŠKODA SUPERB, il design d'eccezione si ritrova nella ŠKODA FELICIA, la moderna struttura della carrozzeria plasmò già la ŠKODA 1000 MB e la prima moderna ŠKODA OCTAVIA ha conquistato grazie alla generosa spaziosità. Nel nuovo ŠKODA ENYAQ iV, il sistema modulare di elettrificazione a elementi componibili ci permette di riunire tutte queste virtù in un veicolo che, con motore elettrico puramente a batteria, viaggia localmente a zero emissioni ed è quindi particolarmente sostenibile.»

Björn Kröll, responsabile di marketing di prodotto presso ŠKODA:
«ŠKODA vanta 125 anni di storia e in questo periodo ha prodotto numerosi veicoli iconici. In ogni nuova auto confluisce l'esperienza acquisita sviluppando e guidando i modelli precedenti. Lo ŠKODA ENYAQ iV è la quintessenza di tutte queste conoscenze, ma allo stesso tempo presenta nuove idee entusiasmanti e «simply clever». È il nostro primo veicolo elettrico puramente a batteria concepito come tale fin dall'inizio e, per questo, l'ENYAQ iV lancia la nostra azienda in una nuova era.»

Michal Velebný, museo ŠKODA:
​​​​​​​«Il corteo con dodici pietre miliari della storia di ŠKODA è per noi un evento veramente speciale. Ognuno di questi veicoli racconta una storia del tutto personale, ma tutti insieme documentano in modo impressionante la storia di ŠKODA AUTO, che nel frattempo vanta già 125 anni. Poter vedere in azione tutti questi tesori in un contesto simile è un momento speciale non solo per noi del museo ŠKODA.»

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb