La famiglia Renault Kangoo diventa ancora più bella, comoda, pratica e funzionale

NUOVO RENAULT KANGOO: IL MULTISPAZIO ELEGANTE E GENEROSO

Vera e propria icona fin dai suoi esordi nel 1997, Kangoo ha conquistato...

Leggi tutto

Volvo Cars approfondisce la collaborazione con NVIDIA

Volvo Cars approfondisce la collaborazione con NVIDIA

Volvo Cars amplia la collaborazione con lo specialista informatico e tecnologico NVIDIA: la tecnologia NVIDIA DRIVE OrinSystem-on-a-Chip (SoC) verrà utilizzata nella prossima generazione dei modelli Volvo a guida autonoma. La piattaforma di calcolo basata sull’intelligenza artificiale (AI) di punta del settore è in grado di gestire 254 tera o 254 trilioni di operazioni al secondo (TOPS). Tale elevata capacità di elaborazione rappresenta il prerequisito per una guida autonoma sicura.

 

Volvo Cars intende essere la prima casa automobilistica operante a livello mondiale a utilizzare NVIDIA DRIVE Orin nelle sue future generazioni di modelli basati sulla nuova architettura modulare dei veicoli SPA2. Ad aprire la strada sarà la nuova Volvo XC90, che sarà presentata il prossimo anno.

 

«Puntiamo su partnership con le aziende tecnologiche leader a livello mondiale per costruire i migliori veicoli Volvo possibili», spiega Henrik Green, Chief Technology Officer (CTO) di Volvo Cars. «Con l’aiuto di NVIDIA DRIVE Orin, possiamo portare la sicurezza della nostra prossima generazione di veicoli a un nuovo livello».

 

Interazione con altre tecnologie

La nuova architettura SPA2 di Volvo Cars è stata progettata sin dall’inizio per la guida autonoma. Con il cosiddetto Highway Pilot, i futuri modelli Volvo saranno in grado di guidare autonomamente se consentito dalla legge e ritenuto sicuro per singoli ambienti e località geografiche.

 

L’uso dei chip NVIDIA è in linea con gli standard di massima sicurezza di Volvo. Il computer basato su NVIDIA DRIVE Orin rappresenta la chiave per una guida autonoma sicura: interagisce con i sistemi di assistenza dei freni e dello sterzo nonché con il software sviluppato internamente e da Zenseact, la società di Volvo di sviluppo di software per la guida autonoma.

 

L’ulteriore capacità di calcolo ed elaborazione grafica di NVIDIA DRIVE Orin getta anche le basi per una tecnologia dei sensori avanzata, necessaria per la guida autonoma. In questo modo è possibile utilizzare, per esempio, la moderna tecnologia LiDAR progettata da Luminar, un altro partner di Volvo.

 

Collaborazione pluriennale ampliata

L’annuncio rappresenta il rossimo passo nell’ambito dell’intensa collaborazione tra Volvo Cars e NVIDIA. Già nel 2018 la prestigiosa casa automobilistica svedese aveva annunciato che avrebbe utilizzato anche la tecnologia NVIDIA DRIVE Xavier SoC nel computer di bordo centrale dei futuri modelli Volvo basati su SPA2. Questo computer di bordo centrale gestisce, tra le altre cose, i software di base, la gestione dell’energia e i sistemi di assistenza alla guida, e in futuro, dialogherà anche con il computer per veicoli a guida autonoma basato su NVIDIA DRIVE Orin, che esegue attività ad elevata intensità di calcolo, come l’elaborazione delle informazioni visive e LiDAR.

 

Volvo Cars si affida a un’architettura informatica centralizzata per le future generazioni di modelli per rendere i veicoli più sicuri, più individuali e più sostenibili. Invece di utilizzare diverse centraline elettroniche, responsabili di singole funzioni e sistemi, gran parte del software è ora sviluppato internamente e installato su un computer centrale all’interno del veicolo. Ciò consente non solo di eliminare le complessità non necessarie, ma anche di introdurre in qualsiasi momento e in modo semplice miglioramenti e ampliamenti delle funzioni grazie agli aggiornamenti software in modalità wireless «over the air».

 

Le condizioni quadro, anche finanziarie, dell’approfondita collaborazione tra Volvo Cars e NVIDIA sono ancora in fase di negoziazione tra le parti.

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb