Zafira Life e Astra: due ghiotte novità targate Opel

Le monovolume belle, flessibili ed efficienti si chiamano Zafira. Quanto iniziato con la prima generazione nel 1999, trova, precisamente 20 anni dopo, la sua degna...

Leggi tutto

Prestazioni al top: l’Audi SQ8 TDI

Prestazioni al top: l’Audi SQ8 TDI

Audi presenta il modello sportivo di punta della famiglia Q: l’SQ8 TDI. Il motore diesel a otto cilindri con sovralimentazione biturbo conferisce al grande SUV coupé prestazioni di guida eccellenti mantenendo allo stesso tempo un’efficienza elevata. Tecnologie di trazione e dell’assetto come il differenziale sportivo, la stabilizzazione del rollio e lo sterzo integrale assicurano una manovrabilità dinamica. L'Audi SQ8 sarà disponibile in Svizzera a fine estate 2019. 

 

Potenza ed efficienza: 4.0 TDI con compressore ad azionamento elettrico
Il motore V8 biturbo dell’Audi SQ8 TDI è il propulsore diesel più potente sul mercato europeo. Unisce una potenza immensa a un’elevata economia e integra un intero pacchetto di soluzioni hi-tech. Il motore ha una potenza di 320 kW (435 CV) e sviluppa una coppia di 900 Nm in un regime dai 1250 ai 3250 giri al minuto. Il 4.0 TDI è così in grado di accelerare il grande SUV coupé come una vettura sportiva: la soglia dei 100 km/h viene sfiorata in 4,8 secondi, ma solo a 250 km/h l’SQ8 TDI raggiunge la sua velocità massima elettronicamente limitata. La potenza viene trasmessa attraverso un sistema tiptronic a 8 rapporti  e la trazione integrale permanente quattro.

Un compressore ad azionamento elettrico (EAV) integra il lavoro dei due turbocompressori durante la partenza e l’accelerazione a basso regime, in modo che il motore V8 TDI possa sempre sviluppare la sua potenza in modo spontaneo. L’EAV ricava la potenza motrice dalla rete di bordo da 48 volt, che allo stesso tempo costituisce la spina dorsale del sistema ibrido leggero (MHEV), il cui generatore-starter azionato a cinghia è in grado di recuperare energia in fase di decelerazione e immagazzinare la corrente nella batteria agli ioni di litio. Nell’impiego reale da parte del cliente, la tecnologia MHEV riduce i consumi per un valore massimo di 0,5 litri ogni 100 chilometri.

Caratteristiche high-end del telaio
Di serie l’Audi SQ8 TDI dispone del sistema di guida dinamica Audi drive select e dell’adaptive air suspension sport con sistema di ammortizzatori regolabile. Le sospensioni pneumatiche variano l’assetto della carrozzeria fino a un massimo di 90 millimetri, aumentando così le possibilità d’impiego su diversi terreni. Opzionalmente, tre tecnologie top assicurano maggiore dinamica di guida, trazione e stabilità. Fra queste vi è il differenziale sportivo che, nelle curve affrontate a velocità sostenuta, ripartisce attivamente le coppie motrici fra le ruote posteriori, ampliando in tal modo la trazione quattro con differenziale centrale autobloccante. In alternativa allo sterzo progressivo di serie è disponibile lo sterzo integrale con cui alle basse velocità le ruote posteriori sterzano in senso contrario rispetto a quelle anteriori, in modo da aumentare l’agilità. A partire da circa 60 km/h, sterzano leggermente nello stesso senso a tutto vantaggio della stabilità.

Il terzo elemento hi-tech del gruppo è la stabilizzazione attiva elettromeccanica del rollio. Su ogni asse si trova un motore elettrico compatto, posto fra le due parti dello stabilizzatore. Sui percorsi rettilinei funzionano in modo indipendente l’uno dall’altro, riducendo i movimenti strutturali sulle strade dissestate. In caso di guida sportiva, invece, le due parti dello stabilizzatore funzionano come una singola unità, in quanto vengono ruotate l’una verso l’altra. Questo rende l’SQ8 TDI più rigida da manovrare e ne riduce sensibilmente l’inclinazione laterale nelle curve.

Dettagli specifici della linea S: il design
Imponente, sportivo, robusto: è così che si può descrivere in breve il design dell’Audi SQ8 TDI. I caratteristici elementi degli esterni sono messi particolarmente in risalto, evidenziando così l’esclusività del modello di punta: ad esempio, la calandra single frame ottagonale è strutturata da doppie lamelle e circondata da una grande cornice argento opaco. La protezione sottoscocca risplende nella stessa tonalità e fa apparire ancora più voluminosi i paraurti anteriori e posteriori. Potenza per eccellenza è ciò che dimostrano anche le prese d’aria marcatamente profilate, l’impianto di scarico specifico S e i pronunciati blister quattro sopra i passaruota, dentro i quali girano le ruote da 21 pollici di serie, mentre su richiesta sono disponibili le esclusive ruote da 22 pollici. Le linee orizzontali, fra cui quella della banda luminosa sulla parte posteriore e del marcato listello sopra il diffusore nero, sottolineano la larghezza del SUV coupé. Di serie, la strada è illuminata da proiettori a LED comprensivi di assistente per gli abbaglianti, su richiesta disponibili con tecnologia HD Matrix.

Come è caratteristico dei modelli S, gli interni sono realizzati in tonalità scure. I sedili sportivi di serie riportano una punzonatura S e cuciture a contrasto. Su richiesta sono disponibili i sedili sportivi S plus con poggiatesta integrati e supporti laterali alti, opzionalmente anche con funzione di climatizzazione e massaggio. I rivestimenti in grigio Rotore o rosso Arras sottolineano il carattere sportivo della vettura. Gli inserti decorativi sono in alluminio spazzolato opaco, in alternativa sono disponibili in carbonio o legno di quercia.

Connessione intelligente: comandi, infotainment e assistenza al conducente
In linea con gli interni sportivi, l’Audi virtual cockpit offre di serie le modalità di visualizzazione specifiche S con dettagli grafici rossi. Il conducente può selezionare un layout performance, nel quale il contagiri di forma squadrata si trova al centro e i valori relativi a potenza e coppia sono indicati in percentuale. Due grandi touch screen con feedback tattile e acustico fungono da elementi di comando principali. In alternativa il conducente può utilizzare il riconoscimento della voce naturale, in grado di comprendere comandi e domande liberamente formulati. Per rispondere il sistema si avvale sia di informazioni disponibili a bordo che di conoscenze acquisite dal cloud. A questo si aggiunge una novità, il servizio vocale Alexa di Amazon, completamente integrato nel sistema di comando MMI.

Il trasferimento di dati nell’SQ8 TDI viene effettuato di serie attraverso lo standard LTE Advanced che, oltre all’hotspot wi-fi e ai servizi di Audi connect, è parte integrante del sistema di navigazione MMI plus. La pianificazione del percorso offre numerose funzioni intelligenti, ad esempio riconosce le preferenze del conducente in base ai tragitti percorsi e può quindi fare proposte mirate. Servizi Car-to-X, come le informazioni sulla segnaletica e sui pericoli, integrano la navigazione utilizzando l’intelligenza collettiva della flotta Audi, di cui si avvale anche il servizio più recente fra tutti, quello di informazione sui semafori, che Audi fornirà gradualmente in selezionate città europee. L’auto riceve dati dal sistema centrale di gestione dei semafori per consentire al conducente di adeguare la propria velocità in base alla successiva fase di semafori verdi. Quando è in attesa a un semaforo rosso, nell’Audi virtual cockpit vede il tempo restante fino alla prossima fase di semafori verdi. In questo modo il sistema contribuisce a una guida efficiente e predittiva, favorendo così un costante scorrimento del traffico. Attualmente in Svizzera non sono previsti progetti pilota.

La guida si fa ancora più rilassata e sicura con l’assistente di guida adattivo che supporta il conducente nella guida longitudinale e trasversale. A tale scopo integra le funzioni del regolatore adattivo della velocità, dell’assistente alla guida in colonna e dell’assistente al mantenimento di corsia. Insieme all’assistente predittivo di efficienza, il sistema rallenta e accelera preventivamente l’Audi SQ8 TDI in base a informazioni provenienti da sensori, dati di navigazione e segnali stradali. In città l’ampia gamma è completata da sistemi come l’assistente per gli incroci, l’assistente per traffico trasversale posteriore, l’avviso di uscita e le telecamere perimetrali.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb