Il sound della BMW Concept i4

Il carattere del Concept i4 non è solo un prodotto del suo design, ma anche del suo profilo sonoro visionario. Hans Zimmer ha composto il suono della BMW Concept i4...

Leggi tutto

Geneva 2020 - “Fuori salone Qooder” al Ginevra Motor Show

Geneva 2020 - “Fuori salone Qooder” al Ginevra Motor Show

La casa svizzera, presenta su Facebook, Instagram e Linkedin tutte le novità della kermesse appena cancellata: dal tecnologico eQooder, veicolo elettrico a quattro ruote che si guida come una moto, alla versione fuoristrada xQooder, al Qooder USA edition. 

 

Vacallo. Qooder presenta sui propri canali social tutte le novità che erano sulla rampa di lancio al Geneva International Motor Show, appena annullato per motivi di sicurezza legati all’emergenza Coronavirus. Una presentazione 2.0 che – sempre dalla Svizzera – la Qooder manda in scena per lanciare la nuova versione elettrica eQooder, che abbina l’ultimo grido di sospensioni basculanti, le famose HTSTM elettroniche - Hydraulic Tilting System – con un tempo di attivazione inferiore al mezzo secondo – ad un motore a zero emissioni.

“Siamo vicini alle vittime del Coronavirus – spiega infatti Paolo Gagliardo, CEO della società elvetica - e seguiamo con apprensione gli sviluppi dell’epidemia, appoggiando tutte le decisione dell’autorità del nostro Paese. Nel frattempo andiamo avanti e abbiamo deciso di presentare sui social network più usati dai nostri clienti, tutte le novità che eravamo pronti a lanciare al Ginevra Motor Show. Appuntamento quindi per martedì 3 marzo sui canali social di Qooder (Facebook, Instagram, Linkedin) per definire nuovi orizzonti di mobilità mantenendo l’obiettivo di progettare, ingegnerizzare e realizzare prodotti di eccellenza nel panorama tecnologico mondiale. Ecco la strategia di fondo che sta dietro questa maxi-offensiva di prodotto”.

Uno dei cardini di questa strategia è proprio l’eQooder, con i suoi tanti punti di forza, a partire dalla retromarcia di serie, da usare a bassissime velocità per le manovre da fermo. Un grande aiuto nell’utilizzo in città e negli spazi più stretti, soprattutto per il gentil sesso che potrà gestire il mezzo in totale sicurezza.

 

Il nuovo modello elettrico ha un’autonomia che supera i 150 km e garantisce una ricarica delle batterie (agli Ioni di litio da 10.8kwh di capacità) in meno di 6 ore (collegabili ad una qualsiasi presa di corrente standard da 220V) e monta di serie la frenata rigenerativa per aumentare l’autonomia durante la marcia.

Dal punto di vista tecnico l’eQooder ha un motore da 45 kW con coppia di 110 Nm. Il propulsore è un “Z-Force® 75-7R” brushless a raffreddamento ad aria passivo, ad elevata efficienza, con magnete permanente interno resistente alle alte temperature e a flusso radiale. Una power unit collegata poi alla trasmissione finale con 2 cinghie rinforzate in carbonio, per reggere l’elevata potenza e coppia dell’eQooder.

 Grande l’uso dell’alluminio per la scatola del differenziale, appositamente disegnata per gestire la potenza ma soprattutto per contenere il peso. Così il nuovo modello “green” è più pesante di quello a benzina, compresa anche la doppia batteria, di appena il 5%. Fra le finezze lo schermo lcd 5,6” con 3 mappe (eco, sport, e customizable) e i fari full led per un’illuminazione ottimale in ogni condizione.

 Il nuovo eQooder ha un listino ufficiale che va da 17.490€ a 23.490€ e non sostituisce nessun modello, affiancandosi a tutta la già nota gamma Qooder con motori a quattro tempi, ordinabile come sempre sia su internet che in Concessionaria.

Ma l’eQooder non è la sola novità della casa svizzera: tre altre novità sono infatti pronte sulla rampa di lancio, la versione off-road, xQooder, la versione Qooder Facelift 2020 e Qooder USA Edition, la versione ispirata al mercato statunitense. Tutti i modelli garantiscono lo stesso livello di stabilità, tipica della piattaforma a quattroruote basculanti del Qooder, ma allo stesso tempo, ne accrescono le caratteristiche di divertimento, con due differenti versioni maggiormente “estreme”, ottimali per l’off-road.

L’xQooder, il più estremo della gamma, presenta un frontale con una nuova linea protettiva per ospitare l’eHTS -Electronic Hydraulic Tilting System - con tecnologia multi-road, presente su anteriore e posteriore: il sistema assicura una migliore performance su tipici sentieri sterrati. La parte posteriore presenta un codino alto che conferisce al mezzo leggerezza e dinamismo.

Da segnalare il serbatoio spostato dalla parte posteriore a quella centrale, per avere una maggiore stabilità, anche nella guida in piedi. La versione Qooder USA invece presenta una livrea a stelle e strisce, kit Steinbock di rinforzo, piastre protettive specifiche e gomme off-road dedicate, ideali per ogni tipo di terreno.

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb