Zafira Life e Astra: due ghiotte novità targate Opel

Le monovolume belle, flessibili ed efficienti si chiamano Zafira. Quanto iniziato con la prima generazione nel 1999, trova, precisamente 20 anni dopo, la sua degna...

Leggi tutto

Cinque motori sotto i 100 grammi di CO2: nuova Opel Astra ordinabile da subito

Cinque motori sotto i 100 grammi di CO2:  nuova Opel Astra ordinabile da subito

La nuova Opel Astra sarà presentata al pubblico in occasione del Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (aperto al pubblico dal 12 al 22 settembre). Le berline a cinque porte sono già ordinabili a partire da CHF 23‘850.-- e la Sports Tourer a partire da CHF 24‘850.--. Da questi prezzi di listino è possibile detrarre ulteriormente un bonus Flex del valore di CHF 2‘250.--. Astra è disponibile nelle linee di allestimento Astra, Edition, GS Line, Elegance e Ultimate. La nuova versione è l’Astra più efficiente di tutti i tempi, con fino al 21% di emissioni di CO2 in meno rispetto al modello precedente. Cinque delle sette combinazioni di motorizzazioni offerte riescono a stare addirittura al di sotto della magica soglia dei 100 g/km di emissioni di CO2 (secondo NEDC1). Con una generazione di motori completamente nuova e trasmissioni di recente sviluppo, Opel Astra definisce nuovi standard in termini di emissioni ridotte e si impone così ai vertici della classe delle compatte.

 

I tre cilindri ultramoderni di Astra – sia a benzina che a diesel – garantiscono non solo prestazioni di marcia vivaci, ma anche un comfort di guida elevato con livelli di rumorosità minimi. Un albero controrotante di equilibratura contribuisce a ridurre le possibili vibrazioni nel blocco motore. Le motorizzazioni di base dispongono già di serie di un cambio manuale a sei rapporti. Un nuovo cambio automatico continuo e un cambio automatico a nove rapporti dagli innesti fluidi e dall’attrito ridotto contribuiscono a garantire un consumo minore e un comfort più elevato.

 

Anche l’intenso lavoro di sviluppo nella galleria del vento ha fornito ottimi risultati: con un valore cW pari a 0,26, la Sports Tourer rientra tra le station wagon con il minor coefficiente di resistenza aerodinamica; la cinque porte, che presenta lo stesso valore, si impone ai vertici della classe delle compatte fastback. Perciò la nuova Astra è uno dei veicoli più aerodinamici sul mercato.

 

Il famoso telaio sportivo di Astra è stato sviluppato ulteriormente con maestria artigianale: i nuovi ammortizzatori migliorano il comfort di guida. Il telaio dinamico opzionale dispone di ammortizzatori più rigidi, uno sterzo dalla reazione più diretta e un asse posteriore con parallelogramma di Watt per una guida attiva.

 

Alcune tecnologie moderne per la riduzione delle emissioni, come il filtro antiparticolato per motori a benzina e il catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction) per motori diesel, garantiscono già adesso il rispetto della futura norma Euro 6d da parte di tutti i motori della nuova Astra. Tutti i nuovi motori realizzati completamente in alluminio dispongono di serie di una funzione Start/Stop a bassi consumi di carburante. Inoltre è dotata di molte altre tecnologie all’avanguardia: dalla nuova telecamera anteriore e posteriore al tachimetro digitale, fino all’ultima generazione di sistemi infotainment. A bordo non mancano il sistema per la chiamata di emergenza eCall e, su richiesta, il sistema di ricarica senza fili per smartphone sulla consolle centrale.

 

Campioni di efficienza: motori a benzina con fino al 21% di emissioni di CO2 in meno

 

L’efficienza esemplare che offre il massimo divertimento di guida è data soprattutto dai motori turbo benzina e turbo diesel tanto economici quanto dinamici.

 

I turbo benzina compatti a tre cilindri sono disponibili con una cilindrata di 1,2 e 1,4 litri. Con prestazioni da 81 kW/110 CV fino a 107 kW/145 CV e una coppia massima da 195 a 236 Nm uniscono il massimo dell’efficienza e del divertimento alla guida (consumo di carburante secondo il ciclo NEDC1: combinato 5,0-4,3 l/100 km, 116-99 g/km CO2; consumo di carburante secondo il ciclo WLTP22: combinato 6,2-5,2 l/100 km,  142-119 g/km CO2; dati provvisori). La nuova Astra 1.2 Direct Injection Turbo è abbinata ad un cambio manuale a sei rapporti, mentre la trasmissione di potenza su Astra 1.4 Direct Injection Turbo è data da un cambio automatico continuo. Il condotto di scarico raffreddato ad acqua integrato nella testata contribuisce ad un rapido riscaldamento del motore, riducendo efficacemente le emissioni dopo l’avvio a freddo. Tutti i motori a benzina dispongono di tempi di comando variabili e sono fino a sei chilogrammi più leggeri rispetto ai tre cilindri precedenti. Il turbo benzina da 1,2 l e 96 kW/130 CV rilascia circa il 21% di CO2 in meno rispetto al modello equivalente precedente. L’agilità della risposta rimane quella tipica di Opel: in fase di accelerazione bastano 1,5 secondi a soli 1‘500 giri/min per sprigionare il 90% della coppia massima.

 

Straordinariamente efficiente: il turbo diesel della nuova Astra con meno di 100 g/km di CO2

 

La stessa immagine positiva è espressa dai motori diesel da 1,5 litri della nuova Astra. I motori in lega leggera ad attrito ridotto dispongono di un albero controrotante e di un compressore con turbina a geometria variabile. Il sistema Common Rail sopporta pressioni di iniezione fino a 2‘000 bar. I potenti tre cilindri all’avanguardia da 77 kW/105 CV fino a 90 kW/122 CV offrono una coppia massima da 260 a 300 Nm a seconda del livello di potenza (consumo di carburante secondo il ciclo NEDC1: combinato 4,7-3,6 l/100 km, 125-94 g/km CO2; consumo di carburante secondo il ciclo WLTP2: combinato 5,6-4,4 l/100 km, 147-117 g/km CO2; dati provvisori).

 

Le emissioni dei motori 1.5 diesel sono ridotte al minimo grazie ad un notevole miglioramento tecnico. Il sistema di post-trattamento dei gas di scarico all’avanguardia è composto da catalizzatore di ossidazione passivo, iniezione di AdBlue, catalizzatore SCR (Selective Catalytic Reduction) e filtro antiparticolato diesel.

 

 

Digitalizzazione: nuova telecamera anteriore e posteriore, tachimetro digitale

 

Queste caratteristiche esemplari non riguardano solo le motorizzazioni, ma anche le altre tecnologie all’avanguardia di questa campionessa di vendite tra le compatte di Opel. Astra offre già una gamma di caratteristiche ultramoderne e sistemi di assistenza che non hanno paragoni in questa classe di veicoli: in particolare le luci a matrice IntelliLux LED®, adattive e anabbaglianti. Sulla nuova Astra saranno disponibili come ulteriore optional anche fari a LED estremamente economici, ciascuno dei quali consuma soltanto 13 watt in modalità normale. L’ampia offerta include anche sistemi come il regolatore di velocità adattivo, l’indicatore di distanza, l’allarme per preavviso di collisione con frenata di emergenza automatica, il riconoscimento segnali stradali e l’assistente al mantenimento della corsia, solo per citarne alcuni. Inoltre sono presenti sedili ergonomici certificati dall’Associazione indipendente di esperti posturali (AGR, Aktion Gesunder Rücken e.V.) – disponibili a scelta negli allestimenti in tessuto, in Alcantara o in pelle Premium, dotati persino di ventilazione e funzione massaggio. Gli ingegneri Opel hanno digitalizzato ulteriormente il veicolo con una nuova telecamera anteriore avanzata opzionale e una telecamera posteriore.

 

La nuova telecamera anteriore presenta dimensioni inferiori e, grazie al processore più veloce, offre le prestazioni migliori di sempre: adesso sarà in grado di rilevare non solo i veicoli, ma anche i pedoni, garantendo un importante vantaggio dal punto di vista della sicurezza. Anche la telecamera posteriore digitale, disponibile in combinazione con il nuovo sistema di infotainment Multimedia Navi Pro, è più potente. La visuale sul monitor delle condizioni di traffico dietro al veicolo appare in modo uniforme e più nitido, mentre la visibilità dei contrasti al buio è migliorata.

 

I clienti Astra sono connessi al meglio, grazie ai sistemi Multimedia Radio, Multimedia Navi e Multimedia Navi Pro, compatibili con Apple CarPlay e Android Auto. Questi appartengono alla più recente generazione di infotainment: più intelligente, più rapida, semplicemente più facile da utilizzare. Il dispositivo all’avanguardia Multimedia Navi Pro – come sull’ammiraglia Opel Insignia – dispone di un touchscreen a colori da otto pollici con possibilità di scegliere tra una visualizzazione in modalità “Tour" o “Sport”. Multimedia Navi Pro è personalizzabile e, se lo si desidera, utilizzabile anche tramite comandi vocali. I servizi di navigazione connessi, come le informazioni sul traffico in tempo reale, l’aggiornamento di mappe online e la navigazione predittiva rendono il viaggio più rilassante. La schermata di navigazione, con i nuovi simboli ridisegnati, vanta un look più fresco e moderno. Lo stesso vale per il quadro strumenti: i conducenti della nuova Opel Astra potranno disporre per la prima volta di un tachimetro digitale.

 

Il piacere della guida: ricarica senza fili e impianto audio Bose

 

Sulla nuova Astra il comfort è una priorità. Praticità in viaggio: in futuro gli smartphone compatibili potranno essere caricati semplicemente a induzione, attraverso la ricarica senza fili, anche sul modello di classe compatta. Per fare ciò, basta inserire il proprio smartphone nell’apposita apertura presente nella consolle centrale.

 

La nuova Astra può essere trasformata in una sala da concerto grazie all’impianto audio Bose all’avanguardia, disponibile su richiesta. Sette altoparlanti e un subwoofer Richbass posizionati al di sotto dello spazio di carico garantiscono una perfetta qualità del suono. Il conducente e i passeggeri sono immersi in un suono avvolgente, ovunque siano seduti nel veicolo. Inoltre l’amplificatore digitale può memorizzare fino a otto diversi profili audio.

 

E infine, ma non per importanza, sulla nuova Astra verrà introdotta un’altra caratteristica comfort, che renderà la guida più piacevole e sicura nella stagione invernale: il parabrezza riscaldabile. Lamelle talmente sottili da essere quasi invisibili attraversano il parabrezza e offrono rapidamente al conducente di Astra la massima visibilità nelle giornate di gelo, impedendo che il parabrezza si appanni.

 

Su Astra Sports Tourer è andato a ruba e continua a essere in offerta: il portellone posteriore sensorizzato che si solleva e si chiude automaticamente non appena il conducente effettua un movimento del piede sotto il paraurti posteriore con le chiavi in tasca.

 

Grazie a queste tecnologie straordinarie, nonché ai valori esemplari relativi ai consumi e alle emissioni di CO2 sia sui motori diesel che a benzina, la nuova Opel Astra definisce nuovi standard nella sua categoria.

1 I valori – provvisori – di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione prescritta WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) e convertiti in valori NEDC per permettere il confronto con altre vetture secondo i regolamenti (CE) n. 715/2007, (UE) n. 2017/1153 e (UE) n. 2017/1151.

2 I valori – provvisori – di consumi ed emissioni CO2 indicati sono stati calcolati in base alla procedura di misurazione WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure) prescritta dal 1° settembre 2018 dai regolamenti (CE) n. 715/2007 e (UE) n. 2017/1151. Questi valori sono indicati insieme ai valori di consumi ed emissioni CO2 ufficiali indicati precedentemente (in base a NEDC) e non sono da confondere con essi. Date le condizioni di test realistiche, i valori di consumi ed emissioni CO2 misurati in base a WLTP risultano in molti casi più alti dei valori misurati in base a NEDC.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb