Maserati Levante, ora negli allestimenti GTS e Trofeo equipaggiati con un potente V8

La quintessenza del SUV con motore V: Maserati Levante GTS

Grazie al potente motore...

Leggi tutto

Nico Müller torna alla vittoria! Sua gara 2 a Misano

Nico Müller torna alla vittoria! Sua gara 2 a Misano

Nico Müller (Audi) conquista la seconda vittoria DTM in carriera nella gara 2 di Misano 2019. Una corsa ricca di colpi di scena in cui il pilota svizzero è riuscito ad ottenere il gradino più alto del podio con una partenza eccezionale ed una strategia perfetta nella scelta del momento per il pit-stop. Nico Müller torna dunque al top nel DTM consegnando ad Audi Sport Team Abt Sportsline la prima vittoria. Grande corsa anche quelle di Marco Wittmann (BMW), René Rast (Audi) e Philipp Eng (BMW).

 

Una corsa estremamente avvincente

 

Al via Rast non azzecca la partenza e viene sopravanzato da Frijns e Muller, mentre Wittmann nel tentativo di sorpassarlo all'esterno della Quercia entra in contatto con il tedesco dell'Audi e deve ritirarsi a causa dei problemi meccanici occorsi alla sua M4 DTM. Provano la strategia del undercut estremo, invece, Juncadella (Aston Martin) e Rockenfeller (Audi) mentre Dovizioso (Audi) guadagna 5 posizioni e si ritrova nono davanti a Spengler.

 

Nella prima parte di gara le posizioni rimangono invariate, con Duval (Audi) ottimo quarto seguito da Aberdein che precede Eriksson e Philip Eng. Più attardati Spengler e Dovizioso, che precedono Aston Martin Vantage DTM di Habsburg e Di Resta. Al 16esimo minuto, però, Rast rompe gli indugi e alla curva del Tramonto supera Muller e poi, con un grande sorpasso all'interno, si prende la prima posizione da Frijns. Frijns soffre questa prima parte di gara tanto da cedere la posizione anche a Muller che lo sorpassa al Curvone.

 

Al 23esimo minuto di gara Frijns perde 4 posizioni a causa di una toccata con Duval, ritrovandosi settimo. Nel frattempo cresce il livello di sfida tra Eng ed Eriksson per la quinta posizione. Dovizioso, invece, ne approfitta per un pit stop. Pochi istanti dopo arriva il colpo di scena, con il leader che fora la posteriore sinistra ed è costretto a rientrare ai box. In questa fase di gara è Muller a condurre davanti a Spengler e Eng, con Haberdein che resiste in quarta posizione.

 

Andrea Dovizioso in testacoda a pochi minuti dalla fine

 

A metà gara, però, Rast raccoglie i frutti di un ritmo indiavolato, risalendo posizioni su posizioni dalla quinta posizione con tempi veloci. Eng, però, non ci sta e rimette le ruote davanti a Rast mentre la lotta per la testa è tra la Aston Martin R-Motorsport di Dennis e Muller. A otto minuti dalla fine la brutta notizia per Andrea Dovizioso: dopo una gara con un ottimo passo il pilota della Ducati MotoGP perde il controllo della RS5 DTM riuscendo però a ripartire, in ultima posizione, dopo uno spettacolare doppio testacoda. A scaldare gli animi, negli ultimi 5 minuti sono Frijns e Fittipaldi, con un sorpasso spettacolare del primo dentro il Curvone. Anche Aberdein e Eriksson se le danno di santa ragione e all'ultimo giro il vichingo si prende la sesta piazza con un sorpasso all'esterno del Tramonto.

 

Gerhard Berger, Chairman ITR e. V.

"C'è stata una gran bella atmosfera qui a Misano. E' la seconda volta che portiamo il DTM sulle rive dell'Adriatico ed abbiamo visto due belle corse. La partecipazione di Andrea Dovizioso ha creato grande interesse ed ha lasciato una ottima impressione con una velocità ed una qualità di guida davvero impressionanti. Per me non è stata una sorpresa perché i piloti della MotoGP sono abituati a guidare con rapporti peso/potenza incredibili e conoscono alla perfezione il significato della parola grip che permette loro di entrare velocemente in confidenza con le gomme."

 

Nico Müller, vincitore

"Semplicemente fantastico. Abbiamo lavorato sodo per questa vittoria. Le nuova generazione di DTM turbo sono un piacere da guidare, ma richiedono anche molto lavoro da parte dei meccanici, che si sono meritati questa vittoria. Il sabato avrebbe potuto essere migliore perché puntiamo sempre alla perfezione ma non sempre riusciamo a raggiungerla. Sotto questo punto di vista la vittoria di oggi è davvero una grande emozione."

 

Philipp Eng, 3° posto

"Dal nono posto in griglia è difficile aspettarsi un podio. Il team ha fatto un lavoro eccezionale ed io sono riuscito a fare un'ottima corsa. Sono punti davvero preziosi in chiave campionato."

 

René Rast, 3° posto

"Non ho avuto una buona partenza e c'è stato qualche contatto nel primo giro. C'è stata poi la foratura. Non posso dunque dire che le cose siano andate bene oggi. Il terzo posto è un risultato davvero buono. Il Team Rosberg è una squadra esperta, in cui tutti lavorano in modo estremamente professionale, ed oggi avremmo potuto ottenere di più. Detto questo non posso ritenermi infelice..."

 

Andrea Dovizioso, 15° posto

"Mi è piaciuto molto questo fine settimana DTM. Questa generazione di DTM è molto bella da guidare, hanno molta potenza, velocità e carico aerodinamico. Ma anche il ritmo di gara è molto elevato e le corse sono sempre molto avvincenti."

 

» Classifica – race 2, Misano

  1. Nico Müller (SUI), Audi, 38 laps in 57m 37.468s

  2. Philipp Eng (AUT), BMW, + 7.628s

  3. René Rast (GER), Audi, + 16.804s

  4. Robin Frijns (NED), Audi, + 20.072s

  5. Pietro Fittipaldi (BRA), Audi, + 20.430s

  6. Joel Eriksson (SWE), BMW, + 23.645s

  7. Jonathan Aberdein (RSA), Audi, + 24.813s

  8. Bruno Spengler (CAN), BMW, + 28.460s

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb