Maxus arriva il Svizzera con un utilitario leggero e un cabinato interamente a propulsione elettrica

Maxus è il primo marchio cinese che estende le sue attività in Europa con, dapprima, alcune varianti di veicoli utilitari leggeri. L’azienda cinese ha scelto, per la distribuzione dei suoi...

Leggi tutto

DTM 2019 | René Rast vince Gara 1 al Norisring e si conferma leader

DTM 2019 | René Rast vince Gara 1 al Norisring e si conferma leader

René Rast continua ad essere il protagonista numero uno di questa prima parte di stagione del DTM 2019. Il tedesco dell'Audi Sport Team Rosberg si è imposto nella prima delle due gare del Norisring, portando a tre il numero dei successi ottenuti quest'anno ed estendendo ulteriormente la propria leadership in campionato che adesso lo vede condurre con un divario di 21 lunghezze nei confronti di Nico Müller. Lo svizzero, da parte sua, ha cominciato il weekend con una pole (la prima da lui ottenuta quest'anno) ed ha portato a casa un secondo posto meritato con la RS 5 dell'Abt Sportsline. Sul podio anche Joel Eriksson, che ha resistito allo stesso Müller fino ad un paio di curve dal traguardo per poi scivolare terzo. Lo svedese del Team RBM si è confermato nella circostanza come il migliore dei piloti BMW.

 

Emozioni al via con il poleman Müller a fare il passo

Attimi di suspense al via, con Müller abile a non commettere errori andando così a prendere la testa della corsa e Rast rimasto praticamente fermo, venendo sfilato da tutti. Poi una safety car, per l'incidente multiplo che è costato il ritiro a Pietro Fittipaldi, ha reso necessario l'intervento della safety car. Alla ripartenza Müller ha continuato a fare il passo, seguito dalle due BMW di Philipp Eng e Bruno Spengler che si sono scambiati reciprocamente la seconda posizione. Fuori nelle battute iniziali Timo Glock (BMW) e poi anche Mike Rockenfeller e Robin Frijns (Audi).

 

Rast in rimonta, emergono le Aston

Intanto Rast ha cominciato la propria rimonta che si è conclusa felicemente quando Müller, a 28 minuti dal termine, ha effettuato il suo pit-stop. È stato allora che il tedesco si è ritrovato al comando. Dietro di lui a dare spettacolo sono stati Daniel Juncadella, con la prima delle Aston Martin Vantage della R-Motorsport, e Marco Wittmann (BMW), in lotta per il quarto posto. Un confronto che ha visto prevalere lo spagnolo, in seguito tuttavia scivolato sesto. L'attenzione si è quindi spostata nella lotta per la seconda posizione tra Müller e Eriksson, con quest'ultimo costretto a cedere il passo al suo avversario (autore del giro più veloce) proprio alla fine. Proficua la condotta di Loïc Duval, quarto con i colori dell'Audi Sport Team Phoenix davanti a Spengler. Nona e decima nell'ordine le due Aston di Jake Dennis e Ferdinand von Habsburg. Appena fuori dalla "top 10" Jamie Green, protagonista nelle fasi iniziali della corsa e al suo rientro con l'Audi Sport Team Rosberg dopo avere saltato il precedente round di Misano.

 

"Nonostante un avvio difficile, siamo riusciti a sfruttare bene la safety car iniziale, dimostrando di avere anche un ottimo passo", è stato il commento di René Rast.

 

"Sono partito bene ed ogni cosa sembrava andare per il meglio - ha dichiarato Nico Müller - Peccato che la neutralizzazione iniziale abbia rovinato tutto. Alla fine per me era fondamentale superare Eriksson e ci sono riuscito".

 

Domani ancora spettacolo in città

I 2,3 chilometri del velocissimo tracciato che sorge all'interno della città di Norimberga, domani ospiteranno Gara 2, che scatterà alle ore 13.33 e verrà preceduta dalla seconda sessione di qualifica in programma alle ore 10.35.

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb