Maserati Levante, ora negli allestimenti GTS e Trofeo equipaggiati con un potente V8

La quintessenza del SUV con motore V: Maserati Levante GTS

Grazie al potente motore...

Leggi tutto

Volvo Cars Tech Fund investe nelle start-up tecnologiche israeliane MDGo e UVeye

Volvo Cars Tech Fund investe nelle start-up tecnologiche israeliane MDGo e UVeye

Volvo Cars ha investito in due promettenti start-up tecnologiche israeliane attraverso il Volvo Cars Tech Fund, il fondo di investimento in imprese ad alto potenziale di sviluppo. UVeye e MDGo hanno entrambe le loro sedi a Tel Aviv dove Volvo Cars è dal 2017 un partner di DRIVE, un cosiddetto «acceleratore» per giovani aziende del settore della mobilità. Negli ultimi anni UVeye e MDGo hanno sviluppato la loro attività con il sostegno di DRIVE, che offre loro il potenziale di incrementare rispettivamente la qualità e la sicurezza. Le due start-up rappresentano i primi investimenti del Tech Fund al di fuori degli Stati Uniti e dell’Europa.

MDGo è un’azienda specializzata nella cosiddetta intelligenza medica artificiale. Utilizzando una tecnologia avanzata di apprendimento automatico, l’obiettivo di MDGo è di salvare numerose vite garantendo che le persone vengano trattate in base alle specifiche lesioni riportate in un incidente d’auto.

La tecnologia di MDGo combinerà i dati forniti in tempo reale dall’auto durante un incidente con le conoscenze mediche per elaborare previsioni automatizzate tempestive e immediate sul tipo di lesioni che il personale di emergenza potrebbe trovare sul luogo dell’incidente.

Questi dati verrebbero trasmessi ai traumatologi e al personale di emergenza attraverso una piattaforma basata sul cloud per migliorare il trattamento delle persone coinvolte in un incidente. La tecnologia ha dunque il potenziale di ridurre la probabilità di complicazioni e, di conseguenza, di lesioni gravi e decessi.

«La tecnologia di MDGo punta a fare qualcosa che ci sta a cuore, cioè salvare vite», afferma Zaki Fasihuddin, CEO del Volvo Cars Tech Fund. «La loro missione come azienda è perfettamente in linea con quella di Volvo Cars e siamo quindi felici di sostenere lo sviluppo continuo di MDGo.»

UVeye, l’altro investimento del Tech Fund, ha sviluppato una tecnologia avanzata che permette di effettuare automaticamente l’ispezione e la scansione esterna delle auto per rilevare danni, ammaccature e graffi. Volvo Cars non solo sta investendo nell’azienda, ma sta anche pensando di utilizzare la tecnologia di UVeye per effettuare un’ispezione esterna completa delle auto dopo l’uscita dalle linee di produzione.

Volvo Cars ritiene che l’utilizzo della tecnologia di UVeye possa migliorare ulteriormente la qualità delle auto che escono dalla fabbrica e garantire persino il rilevamento dei più piccoli difetti. Un primo progetto pilota dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno presso l’impianto produttivo di Torslanda in Svezia. La tecnologia potrebbe essere utilizzata anche durante le varie fasi del flusso logistico e presso i concessionari.

«Gli standard di altissima qualità sono al centro del marchio Volvo e siamo incuriositi dalle possibilità offerte dalla tecnologia di UVeye», afferma Zaki Fasihuddin. «Questo tipo di tecnologia di scansione avanzata potrebbe permetterci di fare un ulteriore passo avanti in termini di qualità.»

Il Volvo Cars Tech Fund è stato lanciato lo scorso anno e promuove in tutto il mondo start-up con un elevato potenziale tecnologico. I suoi investimenti si concentrano su trend tecnologici strategici che stanno trasformando il settore automobilistico, come l’intelligenza artificiale, l’elettrificazione, la guida autonoma e i servizi di mobilità digitale.

Dal 2018 il Tech Fund ha investito in diverse società, tra cui Luminar Technologies, azienda leader nello sviluppo di sensori avanzati impiegati nelle auto a guida autonoma, Varjo, produttore di visori di realtà aumentata d’alta gamma, e Zūm, un servizio di ride sharing per bambini. Altri investimenti includono FreeWire, società che si occupa di soluzioni per la ricarica delle auto elettriche, e Forciot, azienda che sviluppa unità elettroniche connesse, stampabili ed estensibili.

 

CSS Valid | XHTML Valid | Copyright © autoestrada 2018 All rights reserved. - Note legali - Created 2012 aa-arts - Restyling 2013 laio Design - Restyling 2016 Laio Design - UPDATE 2018 AMWeb